Connect with us

Pubblicato

il

Novara_Lisuzzo_festeggia Novara supera di misura l’ostico Lumezzane (in serie positiva da dieci turni) e mantiene otto lunghezze di vantaggio sulla seconda in classifica (la Cremonese che ha sbancato Benevento), mentre il pareggio esterno dell’Arezzo relega nuovamente la squadra toscana al terzo posto.

La squadra azzurra recupera Porcari dopo le due giornate di squalifica e si ripresenta al Piola decisa a conquistare la piena posta in palio. Una determinazione evidente sin dalle prime battute di gioco, gli ospiti sono alle corde per i primi dieci minuti, Rubino impegna severamente Gazzoli al 3′ costringendo l’estremo difensore avversario a rimediare in angolo. una manciata di secondi dopo però il risultato si sblocca: cross di Rigoni, Centurioni, lasciato colpevolmente libero dalla immobile difesa rossoblù, stacca di testa e trafigge Gazzoli. Gli ospiti non riescono a riprendersi dalla doccia fredda mentre la squadra di Tesser  è padrona assoluta del campo e sfiora al 9′ la seconda marcatura sempre con Centurioni, ma la palla in quest’occasione sorvola la traversa. La squadra piemontese dopo il forcing iniziale cala lasciando un pò di spazio agli ospiti e verso il quarto d’ora Fontana per due volte rimedia ad altrettante conclusioni di Galabinov. Lo stesso attaccante dieci minuti più tardi non riesce a raccogliere in area un traversone di Formiconi. La capolista commette numerosi errori in fase d’impostazione  a centrocampo e lungo le fasce laterali, dopo la sbandata iniziale il Lume sta ritornando in partita, bisogna attendere i minuti finali di gara per rivedere gli azzurri pericolosi in area, Bertani va vicino alla marcatura ma, con Gazzoli superato, rimedia Mei.

Nella ripresa la squadra di Menichini sfiora il pareggio: Daud, tra i migliori in campo, salta Lisuzzo ma non Fontana che riesce a respingere la conclusione. Il Lumezzane penetra facilmente la retroguardia azzurra ma non riesce a concretizzare negli ultimi sedici metri. Il Novara cerca di allentare la pressione, al 26′ Gazzoli neutralizza un tentativo di Rigoni. Nel momento migliore del Lumezzane il Novara raddoppia con un colpo di testa di Lisuzzo (nella foto: dopo aver segnato), la gara sembra chiusa ma si prepara un finale incandescente. Al 44′ una grossolana indecisione difensiva di Gheller riapre i giochi, Gabinov sfrutta il regalo e deposita alle spalle di Fontana. Bertani riporta a più due il vantaggio infilando Gazzoli di testa ma allo scadere del tempo di recupero Bradaschia accorcia nuovamente, anche se con l’aiuto probabilmente di un braccio: a nulla valgono le proteste dei difensori azzurri. Domenica la capolista sarà di scena a Perugia. 

NOVARA – Fontana, Gheller, Tombesi (Gemiti 8’st), Lisuzzo, Centurioni, Shala (Vicentini 39’st), Porcari, Motta, Rubino (Drascek 19’st), Rigoni, Bertani. A disposizione: Strukelj, Cossentino, Gonzalez, Ventola. Allenatore:Attilio Tesser
LUMEZZANE – Gazzoli, Formiconi, Pini (Zanardini 23’st), Cinelli, Checcucci, Mei, Bradaschia, Calliari, Galabinov, Daud (Faroni 33’st), Lauria. A disposizione: Trini, Nicola, Guagnetti, Djalo, Picinelli Allenatore: Leonardo Menichini

Arbitro: Ruini A. di Reggio Emilia (1° Ass: Parisse A. di Avezzano, 2° Ass: Pavesi A. di Pescara)
Marcatori:  Centurioni 5’pt Lisuzzo 37’st Galabinov 44’st Bertani 45’st Bradaschia 48’st

Ammonizioni: Novara: Porcari 3’pt, Tombesi 15’pt, Shala 4’st – Lumezzane: Galabinov 31’pt, Cinelli 15’st
Calci d’angolo: Novara: 6 Lumezzane: 4

Note: Spettatori totali 3.612, di cui 1.691 abbonati e 1.564 paganti (30 ospiti). 

Marco Castelli – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali7 giorni fa

Juventus Women, Braghin e una certa visione di futuro del calcio femminile italiano

Stefano Braghin ha percorso un cammino straordinario da quando è alla barra di comando del club bianconero. Il passaggio del...

Calciomercato3 settimane fa

Il talento di Sofia Cantore, una vera ‘predestinata’

Quando l’estate scorsa Sofia Cantore approdò alla Florentia, in prestito dalla Juventus Women grazie ai buoni uffici del direttore generale...

Opinioni3 settimane fa

Serie A Femminile: quando le gerarchie contano. Dopo tre giornate classifica spaccata in due

In un campionato con dodici squadre e appena 22 partite da giocare, tre giornate contano parecchio. La classifica è già...

Editoriali1 mese fa

Serie A Femminile, a proposito di professionismo e di azionariato popolare a Napoli

Non siamo nati ieri. Tutti sappiamo che il gioco del calcio non è solo un gioco, ma è anche un’azienda....

Opinioni2 mesi fa

Il senso dei tifosi per il calcio

Il calcio è uno sport bellissimo. Per le intrinseche dinamiche del gioco, ma anche per la valenza sociale e la...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

Sembrerebbe proprio che la festa sia finita, per il calcio professionistico europeo e, di conseguenza, per quello italiano. La crisi...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile, per nuove prospettive puntare verso nuovi orizzonti

La prima partita del campionato di Serie A Femminile, stagione 2020-21, si è giocata il 22 agosto 2020. La maggior...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film