Connect with us

Pubblicato

il

Ancona_Del_Conero Marzo sarà un mese decisivo per il futuro dell’Ancona. La società dorica dovrà difendersi oggi davanti alla Corte di Giustizia Federale. La Procura di Stefano Palazzi chiede infatti che venga aumentata la penalizzazione (da -1 a -2 ) inflitta dalla Commissione Disciplinare Nazionale.

Il dibattimento si terrà nell’imminenza della delicata partita con il Torino. Mister Salvioni  cercherà di tenere il gruppo al riparo da queste ore di tensione, ma è certo che un arretramento in classifica per decisioni prese a tavolino non sarebbe il massimo in vista della gara con i granata di Colantuono. Le due compagini puntano ai playoff e l’incontro si annuncia ad alta intensità emotiva.

L’attesa per la partita è moderatamente alta in città, anche perché la storia e il fascino del Toro hanno sempre un peso specifico non indifferente nel calcio nazionale. In due giorni la prevendita è arrivata a quota 528. Il club dorico sperava in qualcosa di meglio, ma la speranza resta quella di raggiungere almeno le 8 mila presenze. Un dato numerico sfiorato anche nella sfida diretta con la capolista Lecce, giocata il 15 gennaio scorso (1-1 il risultato finale). Va considerato che l’Ancona può contare su 4.520 abbonati e che almeno un migliaio di tifosi granata sono attesi al Del Conero (nella foto), tra quanti giungeranno dal Piemonte e qelli che si muoveranno dalle regioni limitrofe alle Marche.

Si fanno stringenti anche le trattative per la cessione del club. La situazione finanziaria è quella che è. La mancata corresponsione degli stipendi arretrati (da saldare entro la fine del mese) non fa stare tranquilli i giocatori (qui come in altre piazze, a dire il vero). Entro marzo occorre assolutamente rimpolpare le casse doriche con circa due milioni di euro, per far fronte alle spese correnti. Altrettanti ne serviranno per concludere il campionato in corso. Le voci sui possibili acquirenti si rincorrono. Sarebbe in atto una trattativa tra il presidente Mais e una cordata imprenditoriale territorialmente variegata, con la mediazione dell’ex assessore anconetano Recchi. Un’altro contatto farebbe capo direttamente a patron Petocchi. 

Sa. Mig.www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali1 settimana fa

Juventus Women, Braghin e una certa visione di futuro del calcio femminile italiano

Stefano Braghin ha percorso un cammino straordinario da quando è alla barra di comando del club bianconero. Il passaggio del...

Calciomercato3 settimane fa

Il talento di Sofia Cantore, una vera ‘predestinata’

Quando l’estate scorsa Sofia Cantore approdò alla Florentia, in prestito dalla Juventus Women grazie ai buoni uffici del direttore generale...

Opinioni3 settimane fa

Serie A Femminile: quando le gerarchie contano. Dopo tre giornate classifica spaccata in due

In un campionato con dodici squadre e appena 22 partite da giocare, tre giornate contano parecchio. La classifica è già...

Editoriali1 mese fa

Serie A Femminile, a proposito di professionismo e di azionariato popolare a Napoli

Non siamo nati ieri. Tutti sappiamo che il gioco del calcio non è solo un gioco, ma è anche un’azienda....

Opinioni2 mesi fa

Il senso dei tifosi per il calcio

Il calcio è uno sport bellissimo. Per le intrinseche dinamiche del gioco, ma anche per la valenza sociale e la...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

Sembrerebbe proprio che la festa sia finita, per il calcio professionistico europeo e, di conseguenza, per quello italiano. La crisi...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile, per nuove prospettive puntare verso nuovi orizzonti

La prima partita del campionato di Serie A Femminile, stagione 2020-21, si è giocata il 22 agosto 2020. La maggior...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film