Connect with us

Pubblicato

il

2010_Cavese_Potenza Domenica scorsa contro la Ternana, la Cavese ha per l’ennesima volta dimostrato sul campo di essere in forma smagliante. Il suo rendimento è il migliore del girone di ritorno, la sua scalata in graduatoria e lo stato di salute fanno sognare non solo la salvezza tranquilla. Ora la Cavese si trova a metà del guado. Sei punti sui play-out, sei punti dai play-off. E su entrambi i fronti la concorrenza è quanto mai agguerrita. Lo dimostra l’affollamento di squadre in pochi punti, tale da potersi trovare dal paradiso all’inferno in due settimane o poco più. Gli aquilotti stanno invece compiendo l’impresa opposta: ultimi con 15 punti al giro di boa, poi inesorabile scalata. Ma guai a fermarsi. Basta un passo falso per accendere la spia rossa.

Il pari di Terni, contro una delle terze della classe, ha confermato come la compagine metelliana sappia essere grande con le grandi. Peculiarità che i bianco blu si portano dietro da inizio campionato (anche con Maurizi, pareggi con Cosenza, Pescara, Hellas Verona e Portogruaro, vittorie con Ternana e Ravenna, ottime prestazioni nelle sconfitte esterne di Rimini, Reggio e Taranto). Con Stringara qualche vittoria in più e una costanza nei risultati. Tallone d’Achille si confermavano le sfide con le dirette concorrenti alla salvezza, gare in cui mai la Cavese era riuscita a spuntarla. Prima dell’affermazione interna contro il Marcianise, solo il Pescina si era arreso ai metelliani. La sterzata decisiva anche in questo tipo di gare significherebbe obiettivo salvezza centrato. E se capitan Nocerino e compagni dovessero continuare di questo passo, non ci sarebbero problemi: una volta raggiunta la fatidica quota salvezza, la Cavese potrà finalmente smettere di guardare negli specchietti retrovisori e prestare attenzione al traffico che ha davanti a se. Per il momento, un vero ingorgo.

Guai, però, a volare troppo in alto. L’insidia è dietro l’angolo e le partite da non sbagliare sono ancora di là da venire. Già, perché domenica arriva un’altra “grande” del torneo. Una squadra che grande ci è diventata nel corso della stagione, a suon di risultati e bel gioco. Ad oggi, Cavese e Portogruaro potrebbero essere messe sullo stesso piatto, ma a dividerle ci sono otto punti, che mutano gli obiettivi dell’una rispetto a quelli dell’altra. Un’altra grande, dunque, e con le grandi la Cavese si esalta. Un’altra gara da sfruttare, per dirci in maniera quasi definitiva verso quale orizzonte vuol viaggiare questa bella Cavese.

Davide Lamberti www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali7 giorni fa

Juventus Women, Braghin e una certa visione di futuro del calcio femminile italiano

Stefano Braghin ha percorso un cammino straordinario da quando è alla barra di comando del club bianconero. Il passaggio del...

Calciomercato3 settimane fa

Il talento di Sofia Cantore, una vera ‘predestinata’

Quando l’estate scorsa Sofia Cantore approdò alla Florentia, in prestito dalla Juventus Women grazie ai buoni uffici del direttore generale...

Opinioni3 settimane fa

Serie A Femminile: quando le gerarchie contano. Dopo tre giornate classifica spaccata in due

In un campionato con dodici squadre e appena 22 partite da giocare, tre giornate contano parecchio. La classifica è già...

Editoriali1 mese fa

Serie A Femminile, a proposito di professionismo e di azionariato popolare a Napoli

Non siamo nati ieri. Tutti sappiamo che il gioco del calcio non è solo un gioco, ma è anche un’azienda....

Opinioni2 mesi fa

Il senso dei tifosi per il calcio

Il calcio è uno sport bellissimo. Per le intrinseche dinamiche del gioco, ma anche per la valenza sociale e la...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

Sembrerebbe proprio che la festa sia finita, per il calcio professionistico europeo e, di conseguenza, per quello italiano. La crisi...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile, per nuove prospettive puntare verso nuovi orizzonti

La prima partita del campionato di Serie A Femminile, stagione 2020-21, si è giocata il 22 agosto 2020. La maggior...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film