Connect with us

Pubblicato

il

Atalanta_tifosi Il Casms ha deciso di vietare la trasferta di Parma ai tifosi dell’Atalanta. La gara con la squadra gialloblù è in programma domani con inizio alle ore 15.

I sostenitori orobici non sono affatto d’accordo con le determinazioni dell’Osservatorio e sembrano decisi a recarsi comunque al seguito della squadra al Tardini, eventualmente rimanendo all’esterno dei cancelli ma intenzionati a sostenere la squadra bergamasca.

Il comunicato ufficiale emesso dai gruppi organizzati della Curva Nord è chiaro in questo senso. Lo riportiamo integralmente.

“Pur consapevoli che a livello di Osservatorio sulle Manifestazioni Sportive, a tutt’oggi, ci troviamo di fronte a un’imposizione (emanata con motivazioni palesemente non condivisibili e se vogliamo assurde nella sua formulazione) che ci vieta di poter sostenere, con tutto il calore che sappiamo trasmettere, la nostra Dea, memori di quanto accaduto nella precedente trasferta di Milano dove il C.A.S.M.S. all’ultimo decise di “aprirci” la trasferta, facciamo un ennesimo appello al buon senso di chi è preposto a decidere in materia e rendiamo noto a tutti gli sportivi atalantini che la macchina organizzativa della Curva Nord, motore trainante del popolo neroblu, si è già messa in moto sin della scorsa settimana raccogliendo numerose adesioni per programmare la trasferta a bordo di ogni mezzo possibile (pullman, pulmini, auto private e forse treno). Invitiamo pertanto tutta la tifoseria a partecipare in massa a quella che potrebbe diventare la partita della svolta, in questo campionato di enorme sofferenza per i nostri colori, auspicando che, come per San Siro due partite or sono, anche per la trasferta al Tardini, entro giovedì, possa arrivare l’ok per acquistare i biglietti del settore ospiti. Qualora, tuttavia, dovesse permanere, ingiustamente, il divieto, confermiamo in ogni caso la nostra massiccia presenza, fuori dall’impianto emiliano”.  

Redazioneweb – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Opinioni13 ore fa

Serie A Femminile: quando le gerarchie contano. Dopo tre giornate classifica spaccata in due

In un campionato con dodici squadre e appena 22 partite da giocare, tre giornate contano parecchio. La classifica è già...

Calciomercato2 settimane fa

Il talento di Sofia Cantore: è una predestinata, parola di Carobbi

Quando l’estate scorsa Sofia Cantore approdò alla Florentia, in prestito dalla Juventus Women grazie ai buoni uffici del direttore generale...

Editoriali3 settimane fa

Serie A Femminile, a proposito di professionismo e di azionariato popolare a Napoli

Non siamo nati ieri. Tutti sappiamo che il gioco del calcio non è solo un gioco, ma è anche un’azienda....

Editoriali4 settimane fa

Stefano Braghin e la missione del calcio femminile in Italia

Il direttore della Juventus Women, Stefano Braghin, ha percorso un cammino straordinario da quando è alla barra di comando del club...

Opinioni4 settimane fa

Il senso dei tifosi per il calcio

Il calcio è uno sport bellissimo. Per le intrinseche dinamiche del gioco, ma anche per la valenza sociale e la...

Editoriali4 settimane fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

Sembrerebbe proprio che la festa sia finita, per il calcio professionistico europeo e, di conseguenza, per quello italiano. La crisi...

Editoriali1 mese fa

Serie A Femminile, per nuove prospettive puntare verso nuovi orizzonti

La prima partita del campionato di Serie A Femminile, stagione 2020-21, si è giocata il 22 agosto 2020. La maggior...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film