Connect with us

Pubblicato

il

Grosseto_Pinilla Sempre più ingarbugliata la classifica del campionato di serie B TIM, che vede nelle prime posizioni ben dieci squadre ammucchiate nel ristretto arco di otto punti. Si va infatti dai 49 punti del Lecce (che resta capolista nonostante la batosta odierna) ai 41 della coppia formata da Empoli e Torino, passando per i 46 del Grosseto e la quota 45 dove se la giocano addirittura in quattro (Ancona, Brescia, Cesena e Sassuolo). A 42 si trovano appaiati Cittadella e Modena. Il Grosseto (nella foto: il bomber Pinilla), che nel posticipo di domani incontra in casa il Mantova, potrebbe agganciare il Lecce in testa alla classifica a conferma di una stagione prodigiosa. Il fatto è che, con una classifica come questa, tutti possono sperare tutto e ognuno deve temere qualcosa.

Il risultato più sorprendente della 29a giornata è sicuramente la pesante sconfitta interna della capolista Lecce, ad opera di un Cittadella che ha fatto il bello e il cattivo tempo. Passati in vantaggio al 9′ con il solito Ardemagni, che raccoglie sul filo del fuorigioco un perfetto assist di Carteri, i veneti hanno letteralmente mandato in bambola la corazzata salentina e l’hanno definitivamente affondata nelle fasi di gioco successive. Solo sul risultato di 0-5 per gli ospiti (grazie alla doppietta di Bellazzini, alla rete di Iunco e alla seconda marcatura di un Ardemagni in gran spolvero) i giallorossi hanno segnato il gol della bandiera, arrivato a seguito dell’assegnazione di un calcio di rigore per fallo di Nocentini su Di Michele (trasformato da Corvia). Un risultato che ridimensiona le ambizioni del Lecce e consente al Cittadella di entrare a far parte dello smisurato gruppone delle più forti (si fa per dire…) di un torneo equilibrato al limite della mediocrità. 

Classifica provvisoria (in attesa del doppio posticipo di lunedì): Lecce 49; Grosseto* 46; Ancona**, Brescia, Cesena* e Sassuolo*, 45; Cittadella e Modena 42; Empoli e Torino 41; Ascoli e Vicenza 39; Albinoleffe* e Frosinone 38; Crotone 35; Gallipoli, Padova e Piacenza 34; Triestina* e Reggina 33; Mantova* 30; Salernitana 22 (*una partita in meno; **2 punti di penalizzazione)  

Sa. Mig. – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Opinioni12 ore fa

Serie A Femminile: quando le gerarchie contano. Dopo tre giornate classifica spaccata in due

In un campionato con dodici squadre e appena 22 partite da giocare, tre giornate contano parecchio. La classifica è già...

Calciomercato2 settimane fa

Il talento di Sofia Cantore: è una predestinata, parola di Carobbi

Quando l’estate scorsa Sofia Cantore approdò alla Florentia, in prestito dalla Juventus Women grazie ai buoni uffici del direttore generale...

Editoriali3 settimane fa

Serie A Femminile, a proposito di professionismo e di azionariato popolare a Napoli

Non siamo nati ieri. Tutti sappiamo che il gioco del calcio non è solo un gioco, ma è anche un’azienda....

Editoriali4 settimane fa

Stefano Braghin e la missione del calcio femminile in Italia

Il direttore della Juventus Women, Stefano Braghin, ha percorso un cammino straordinario da quando è alla barra di comando del club...

Opinioni4 settimane fa

Il senso dei tifosi per il calcio

Il calcio è uno sport bellissimo. Per le intrinseche dinamiche del gioco, ma anche per la valenza sociale e la...

Editoriali4 settimane fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

Sembrerebbe proprio che la festa sia finita, per il calcio professionistico europeo e, di conseguenza, per quello italiano. La crisi...

Editoriali1 mese fa

Serie A Femminile, per nuove prospettive puntare verso nuovi orizzonti

La prima partita del campionato di Serie A Femminile, stagione 2020-21, si è giocata il 22 agosto 2020. La maggior...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film