Connect with us

Pubblicato

il

Inter_Balotelli_Mourinho(CALCIOPRESS) – Cosa accadrà domani sera, nella malaugurata ipotesi che l’Inter non riesca a qualificarsi per i quarti di finale di Champions League? Ma soprattutto, da cosa scaturisce una scelta così borderline?

Che i rapporti tra il tecnico portoghese e Supermario non fossero idilliaci è sotto gli occhi di tutti. Anche del presidente Moratti, che ha espresso tutto il suo stupore per l’esclusione di Balotelli. Che si arrivasse alla non convocazione in una occasione così importante, tenendo fuori un giocatore che più di una volta ha tolto le castagne dal fuoco al tecnico interista, rappresenta un mezzo mistero.

Se si è trattato di dare una lezione a qualche intemperanza del ragazzo, non poteva esserci partita migliore di questa. Una di quelle gare alla quale qualsiasi giocatore vorrebbe prendere parte. Si, ma a che prezzo? Tutti noi speriamo che a pagare l’ennesimo screzio in casa Inter non sia proprio l’Inter. Nelle ultime gare di campionato la squadra di Mourinho è apparsa stanca e priva di quella freschezza atletica che ne aveva caratterizzato il percorso, sia in campionato che in Champions.

Il 3 a 1 subito a Catania non è un buon viatico e di certo non alimenta un clima sereno all’interno dello spogliatoio. La partenza rimandata al pomeriggio di oggi, fa trasparire anche una certa inquietudine mista a incertezza. L’esclusione di Balotelli ha peggiorato la situazione, facendo calare una coltre di sospetto su un ambiente già di per sè teso e preoccupato. Balotelli non aveva preso parte neppure alla trasferta di Catania, ufficialmente per un problema al ginocchio: in molti hanno avuto dubbi sul fatto che il giocatore non fosse stato convocato per altre ragioni.

I più maliziosi pensano che il tutto sia riconducibile al passaggio di Balotelli alla scuderia di Carmine Raiola. Un agente che all’Inter, checchè ne dica Moratti, non piace più di tanto. Sono in molti infatti a pensare che sia il primo passo sulla strada di un divorzio annunciato. Sarebbe una questione, comunque, che solo il presidente Moratti dovrebbe e potrebbe risolvere. Scartata o quasi questa ipotesi, resta il grande punto di domanda: cosa ha indotto Mourinho a privarsi delle prestazioni del giocatore in una gara così importante?

Al momento nessuno è in grado di dare una risposta plausibile. Il giocatore insiste nel dire che nella giornata di ieri, e in quella di oggi, nulla è accaduto tra lui e il tecnico. Josè Mourinho non ne parla proprio, dell’esclusione di Balotelli. Nè tanto meno ha voglia di avventurarsi sui motivi che lo hanno portato a questa decisione. Ne sapremo di più, forse, subito dopo la gara.

E se l’Inter dovesse mancare la qualificazione ai quarti di finale, come la prenderà Massimo Moratti? Sarà sempre pronto a sostenere il suo allenatore? Oppure, con il Milan ad un punto di distanza, inizierà a vedere le cose diversamente? 

Stefano Cordeschi – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali5 ore fa

Serie A Femminile nel guado: professionismo e anima dilettantistica

La transizione verso lo status di tipo professionistico della Serie A Femminile è ormai un dato di fatto. La ristrettezza...

Editoriali3 settimane fa

Juventus Women, Braghin e una certa visione di futuro del calcio femminile italiano

Stefano Braghin ha percorso un cammino straordinario da quando è alla barra di comando del club bianconero. Il passaggio del...

Calciomercato1 mese fa

Il talento di Sofia Cantore, una vera ‘predestinata’

Quando l’estate scorsa Sofia Cantore approdò alla Florentia, in prestito dalla Juventus Women grazie ai buoni uffici del direttore generale...

Opinioni1 mese fa

Serie A Femminile: quando le gerarchie contano. Dopo tre giornate classifica spaccata in due

In un campionato con dodici squadre e appena 22 partite da giocare, tre giornate contano parecchio. La classifica è già...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile, a proposito di professionismo e di azionariato popolare a Napoli

Non siamo nati ieri. Tutti sappiamo che il gioco del calcio non è solo un gioco, ma è anche un’azienda....

Opinioni2 mesi fa

Il senso dei tifosi per il calcio

Il calcio è uno sport bellissimo. Per le intrinseche dinamiche del gioco, ma anche per la valenza sociale e la...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

Sembrerebbe proprio che la festa sia finita, per il calcio professionistico europeo e, di conseguenza, per quello italiano. La crisi...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi