Connect with us

Pubblicato

il

Chelsea_Stamford_Bridge(CALCIOPRESS) – Cala il sipario sulle polemiche dei giorni precedenti. Ora la parola passa al campo (nella foto: Stamford Bridge, stadio del Chelsea), unico giudice di una gara da dentro o fuori. L’Inter parte dal non poco irrilevante vantaggio della partita di andata, dove i nerazzurri si sono imposti per 2 reti a 1. Il vantaggio è minimo, ma pur sempre di vantaggio si parla. Il Chelsea, dato in gran forma, dovrà necessariamente trovare un gol se vorrà ambire a proseguire in questa competizione. Clima disteso alla vigilia della partita in casa degli inglesi, che proprio grazie a questa impronta distensiva hanno preparato al meglio il return match. Qualche problema invece in casa Inter, culminato con l’esclusione di Mario Balotelli per scelta tecnica.

L’Inter dovrà essere più forte anche di questa tensione emotiva, pena il rischio di trovarsi ad affrontare una gara con i nervi già alle stelle. Mourinho, che è un allenatore capace di caricare la propria squadra, dovrà in questo caso cercare di tranquillizzare i suoi giocatori per non rischiare di trovarli troppo tesi in campo. Lo stesso tecnico portoghese dovrà lasciarsi dietro i ricordi e una parte importante della sua vita. Al suo arrivo i tifosi del Chelsea gli hanno riservato un’accoglienza molto calorosa, della quale lo Special One ha subito il profilo emotivo. Sarà così anche questa sera allo Stamford Bridge, ma Mourinho sa che non si vive di ricordi e che questa sera conta solo la sua Inter.

Per Ancelotti si tratta invece di una sorta di derby, visti i trascorsi milanisti di Carletto. Che lamenta una sola ma grande defezione, ovvero quella del portierone Petr Čech, alla quale si aggiunge quella del suo sostituto, Henrique Hilário. In campo ci sarà il terzo portiere dei Blues, Ross Turnbull. Questa potrebbe essere per Ancelotti una incognita non di poco conto, visto che l’Inter gode di ottime soluzioni dalla distanza e dai calci piazzati. La nota positiva è il rientro di Carvalho, giocatore importantissimo per lo schieramento difensivo della squadra di Ancelotti.

Ma quale potrebbe essere la chiave del match? Di sicuro la gara dovrà farla Il Chelsea, alla ricerca del gol qualificazione,con l’Inter pronta a partire di rimessa puntando sulla velocità di Eto’o e sulla profondità di Milito. Da non trascurare, appunto, le soluzioni da palla inattiva che per l’Inter potrebbe essere la chiave di volta della gara. Ma dovrà essere abile a non farsi chiudere nella propria metà campo e a non subire passivamente la partita. Questo potrebbe essere un errore imperdonabile, visto che il Chelsea proprio a Milano ha sofferto molto quando è stato attaccato nella fase di inizio azione.

Ora la parola passa al campo. Chelsea e Inter faranno di tutto per superare il turno di qualificazione. Le tensioni della vigilia saranno scaricate sulle giocate delle rispettive squadre. Arbitrerà la sfida il tedesco Stark, della Federazione tedesca. Allo Stamford Bridge è tutto pronto, la palla agli attori principali.

Probabili formazioni:

CHELSEA (4-3-3): Turnbull; Ivanovic, Terry, Carvalho, Zhirkov; Ballack, Mikel, Lampard; Anelka, Drogba, Malouda. Allenatore: Ancelotti.

INTER (4-3-1-2): Julio Cesar; Maicon, Lucio, Samuel, Cordoba; Stankovic, Cambiasso, Zanetti; Sneijder; Milito, Eto’o. Allenatore: Mourinho.

Arbitro: Stark (Germania)

Stefano Cordeschi – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali1 settimana fa

Juventus Women, Braghin e una certa visione di futuro del calcio femminile italiano

Stefano Braghin ha percorso un cammino straordinario da quando è alla barra di comando del club bianconero. Il passaggio del...

Calciomercato3 settimane fa

Il talento di Sofia Cantore, una vera ‘predestinata’

Quando l’estate scorsa Sofia Cantore approdò alla Florentia, in prestito dalla Juventus Women grazie ai buoni uffici del direttore generale...

Opinioni3 settimane fa

Serie A Femminile: quando le gerarchie contano. Dopo tre giornate classifica spaccata in due

In un campionato con dodici squadre e appena 22 partite da giocare, tre giornate contano parecchio. La classifica è già...

Editoriali1 mese fa

Serie A Femminile, a proposito di professionismo e di azionariato popolare a Napoli

Non siamo nati ieri. Tutti sappiamo che il gioco del calcio non è solo un gioco, ma è anche un’azienda....

Opinioni2 mesi fa

Il senso dei tifosi per il calcio

Il calcio è uno sport bellissimo. Per le intrinseche dinamiche del gioco, ma anche per la valenza sociale e la...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

Sembrerebbe proprio che la festa sia finita, per il calcio professionistico europeo e, di conseguenza, per quello italiano. La crisi...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile, per nuove prospettive puntare verso nuovi orizzonti

La prima partita del campionato di Serie A Femminile, stagione 2020-21, si è giocata il 22 agosto 2020. La maggior...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film