Connect with us

Pubblicato

il

Palermo_tifosi(CALCIOPRESS) – Più campionato spezzatino di così non poteva esserci. Fiorentina e Genoa per l’Europa, Roma per credere ancora nella rimonta e Udinese per uscire dalla crisi. Palermo-Inter per dare risposte a un campionato che appare ancora incerto. Questa in sintesi la giornata odierna di serie A, che prevede tre anticipi di alto contenuto tecnico. La 29a giornata riserva agli appassionati uno di quegli incroci da vivere tutto d’un fiato, dai cui risultati dipende il futuro di diverse squadre e per diverse motivazioni.

Fiorentina-Genoa – Si inizia alle 18:00 con un Fiorentina-Genoa dal sapore europeo. La squadra di Prandelli dovrà confermarsi dopo la bella vittoria di Napoli, per continuare a sperare di riagguantare il treno che porta al quarto posto, ma senza perdere di vista un posto valido per l’Europa League, che sembra essere assai più alla portata dei viola. Gli otto punti che separano la Fiorentina dal quarto posto, impongono ai viola un ruolino di marcia pressoché privo di sbavature, sperando di superare strada facendo qualche antagonista.

Il Genoa dalla sua, forte del settimo posto in graduatoria a sole quattro lunghezze dal Palermo, è alla ricerca di un equilibrio che gli permetta di esprimersi fuori dalle mura amiche allo stesso modo delle prestazioni che offre a Marassi. La squadra di mister Gasperini è una formazione votata all’attacco che lascia spesso possibilità agli avversari in zona gol. Proprio in quella porzione di campo sembra aver ritrovato la sua forma migliore Alberto Gilardino che, assieme a Jovetic, cercherà di scardinare la difesa rossoblu. Di contro però la Fiorentina ha evidenziato alcune problematiche in zona difensiva. Una gara che per gli scommettitori è sicuramente da under e che saprà regalare emozioni forti.

Roma-Udinese – In serata scenderanno in campo Roma e Udinese. Le due squadre si affronteranno con diverse ambizioni. I giallorossi sono sicuramente votati a non perdere ulteriore terreno nei confronti di Inter e Milan, gettando un occhio anche nelle retrovie. La squadra di Ranieri conta però defezioni importanti. Tra infortuni e squalifiche ha gli uomini contati. Il reparto più deficitario è il centrocampo, privo della sua ossatura. Il tecnico non fa mistero delle proprie preoccupazioni, ma si è detto convinto che chi andrà in campo farà appieno il suo dovere. La Roma dalle tante assenze ritrova però il suo giocatore principe, quel Mirko Vucinic che nelle ultime apparizioni aveva dimostrato uno stato di forma invidiabile. Farà coppia in attacco con Luca Toni, ormai ripresosi del tutto dall’infortunio. Forse tra i due manca ancora la giusta intesa e se riusciranno a trovarla in fretta, grazie al rientro di Totti, potremmo vedere un trio offensivo da lotta scudetto.

In casa Udinese, tranne Basta e D’Agostino, tutti abili e arruolabili. Domizzi rientra nel gruppo, ma non dovrebbe partire dall’inizio così come lo stesso Coda. Pepe, scontato il turno di squalifica, sarà a disposizione di mister Marino. Il tecnico, per scardinare la difesa giallorossa, conta sul tridente di attacco composto da Floro Flores, Di Natale e Sanchez. I friulani cercheranno di approfittare delle molte assenze in casa giallorossa per cercare di incamerare punti fondamentali per la rincorsa alla salvezza. Tutto sommato anche un pareggio potrebbe risultare utile alla truppa bianconera. Inutile sottolineare come accaparrarsi l’intera posta in palio risulterebbe quasi decisivo per una stagione nata sotto una cattiva stella.

Palermo-Inter – Dopo la vittoriosa gara contro il Chelsea, che ha significato la qualificazione ai quarti di finale di Champions League, l’Inter si rituffa in campionato. Lo fa per la seconda volta consecutiva in trasferta e sempre in terra di Sicilia. Dopo la debacle di Catania i nerazzurri affrontano il Palermo di mister Rossi, impegnato a mantenere la quarta posizione in classifica. Le incognite per la squadra di Mourinho sono molteplici. Come reagirà la squadra dopo la vittoria di Champions? Sarà scarica mentalmente oppure concentrata come si deve per il confronto con i rosanero? Questi in sintesi gli interrogativi per lo Special One, che ha lasciato a casa Mario Balotelli per scelta tecnica. Il Barbera di Palermo non ha forse il fascino dello Stamford Bridge, ma resta sempre un campo minato.

In casa rosanero la sfida con i Campioni d’Italia è sentita, eccome. A testimoniarlo la grande volontà vista nei giocatori di mister Rossi negli allenamenti settimanali. Anche gli acciaccati Liverani e Pastore saranno regolarmente della partita, dopo che i due hanno lavorato con grande sacrificio per non perdersi la sfida. L’unico a non farcela sembra Giovanni Tedesco. Formazione quindi pressoché fatta per il tecnico rosanero, che affiderà a Miccoli e Cavani, supportati da Pastore, il compito di perforare la difesa nerazzurra. Al centro del campo, insieme a Liverani e Nocerino, dovrebbe tornare Migliaccio.

Stefano Cordeschi – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali3 giorni fa

Serie A Femminile nel guado: professionismo e anima dilettantistica

La transizione verso lo status di tipo professionistico della Serie A Femminile è ormai un dato di fatto. La ristrettezza...

Editoriali2 settimane fa

Juventus Women, Braghin e una certa visione di futuro del calcio femminile italiano

Stefano Braghin ha percorso un cammino straordinario da quando è alla barra di comando del club bianconero. Il passaggio del...

Calciomercato4 settimane fa

Il talento di Sofia Cantore, una vera ‘predestinata’

Quando l’estate scorsa Sofia Cantore approdò alla Florentia, in prestito dalla Juventus Women grazie ai buoni uffici del direttore generale...

Opinioni1 mese fa

Serie A Femminile: quando le gerarchie contano. Dopo tre giornate classifica spaccata in due

In un campionato con dodici squadre e appena 22 partite da giocare, tre giornate contano parecchio. La classifica è già...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile, a proposito di professionismo e di azionariato popolare a Napoli

Non siamo nati ieri. Tutti sappiamo che il gioco del calcio non è solo un gioco, ma è anche un’azienda....

Opinioni2 mesi fa

Il senso dei tifosi per il calcio

Il calcio è uno sport bellissimo. Per le intrinseche dinamiche del gioco, ma anche per la valenza sociale e la...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

Sembrerebbe proprio che la festa sia finita, per il calcio professionistico europeo e, di conseguenza, per quello italiano. La crisi...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi