Connect with us

Pubblicato

il

delpiero_derossi(CALCIOPRESS) – La Roma prima. Il Milan poi. Ora di nuovo la Roma.Due squadre indicate quali antagoniste dell’Inter nella corsa per lo scudetto. I giallorossi di Ranieri contro il Livorno fallirono l’avvicinamento, incappando in un pareggio inaspettato. I rossoneri erano attesi al sorpasso nell’ultimo turno di campionato che aveva visto la frenata dell’Inter a Palermo. La squadra di Leonardo ha terminato la benzina proprio nel momento cruciale. Insomma, se qualcuno sta cercando la squadra che potrebbe contendere lo scudetto ai campioni d’Italia, forse farebbe bene a identificarla nell’Inter stessa.

Allo stato attuale solo i nerazzurri hanno dimostrato di poter mettere in discussione la leadership del torneo. Eppure la squadra di Mourinho, in questo ultimo periodo, di possibilità alle latre ne ha lasciate molte sul campo. Nessuno però è stato in grado di raccogliere le incertezze di un periodo in cui il club milanese, impegnato su più fronti, si è fatto trovare distratto dalle sirene della Champions.

La verità è che ci troviamo di fronte a un campionato assai mediocre. Che il livello sia basso lo dicono i numeri. Basti pensare che la Juventus da tutti dichiarata in crisi, in una stagione pressoché fallimentare e con la bellezza di dieci sconfitte nel carniere, riesce ancora a galleggiare in zona Uefa con possibilità di agganciare il treno per la Champions.

La stessa situazione che sta vivendo la Fiorentina di Prandelli, bella in Europa quanto altalenante in campionato. Gli stessi tifosi viola, fino a qualche settimana fa, avevano amaramente accantonato la possibilità di riprendersi quel quarto posto che significherebbe Champions League. E invece, sebbene in ritardo, i sei punti che la distanziano dall’obiettivo non lo rendono più un miraggio per i ragazzi di Prandelli. Passato il periodo oscuro, possono aspirare all’aggancio.

La realtà dei fatti è questa. Il nostro campionato sarà forse il più difficile, ma di certo il livello non è pari a tanti altri campionati europei. Pur facendo finta di niente ce ne accorgiamo quando le nostre squadre si confrontano nelle competizioni europee con le rispettive consorelle. Anche in questa stagione il calcio tricolore ha fatto registrare insuccessi che, in alcune occasioni, hanno assunto il sapore di vere e proprie disfatte. Tiene solamente l’Inter che però, tranne la splendida prova di Londra con il Chelsea, non è riuscita a convincere fino in fondo sotto il profilo del gioco.

Che il nostro calcio non sia più all’altezza della situazione lo conferma la scemata rfichiesta del calcio nostrano sulle piazze estere. Non solo. Aggiungiamo che, ormai da alcuni anni, i migliori allenatori e molti giocatori di indubbio talento scelgono di giocare in altri campionati. E’ il caso di Capello e Mancini, ma anche di Aquilani e Rossi, tanto per citare alcuni ultimi esempi. Insomma, questo campionato piace sempre meno. Se si continuerà su questa strada, il capolinea è vicino.

Stefano Cordeschi – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali6 ore fa

Serie A Femminile nel guado: professionismo e anima dilettantistica

La transizione verso lo status di tipo professionistico della Serie A Femminile è ormai un dato di fatto. La ristrettezza...

Editoriali2 settimane fa

Juventus Women, Braghin e una certa visione di futuro del calcio femminile italiano

Stefano Braghin ha percorso un cammino straordinario da quando è alla barra di comando del club bianconero. Il passaggio del...

Calciomercato1 mese fa

Il talento di Sofia Cantore, una vera ‘predestinata’

Quando l’estate scorsa Sofia Cantore approdò alla Florentia, in prestito dalla Juventus Women grazie ai buoni uffici del direttore generale...

Opinioni1 mese fa

Serie A Femminile: quando le gerarchie contano. Dopo tre giornate classifica spaccata in due

In un campionato con dodici squadre e appena 22 partite da giocare, tre giornate contano parecchio. La classifica è già...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile, a proposito di professionismo e di azionariato popolare a Napoli

Non siamo nati ieri. Tutti sappiamo che il gioco del calcio non è solo un gioco, ma è anche un’azienda....

Opinioni2 mesi fa

Il senso dei tifosi per il calcio

Il calcio è uno sport bellissimo. Per le intrinseche dinamiche del gioco, ma anche per la valenza sociale e la...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

Sembrerebbe proprio che la festa sia finita, per il calcio professionistico europeo e, di conseguenza, per quello italiano. La crisi...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi