Connect with us

Pubblicato

il

Siena_-_Valentina_Mezzaroma “Siena e i suoi tifosi non sono razzisti”. Questo il tema di una nota ufficiale che compare sul sito web del club bianconero dal quale la riportiamo integralmente (nella foto: la vicepresidente Valentina Mezzaroma).

“E’ un’etichetta che non ci appartiene e che rifiutiamo categoricamente. Per questo crediamo sia frutto di un grosso equivoco quanto accaduto domenica contro il Bologna, che ha indotto il Giudice Sportivo a comminarci una multa. Le contestazioni nei confronti di Zalayeta si sono levate dagli spalti solo dopo un fatto specifico e cioè una sua entrata molto dura nei confronti del nostro calciatore Michael Odibe. In quel momento, i nostri tifosi hanno ritenuto di esprimere il proprio dissenso verso il giocatore avversario, nei confronti del quale peraltro esisteva già un certo risentimento per il suo manifesto rifiuto di trasferirsi a Siena nel mercato di gennaio. Che non si trattasse di cori razzisti è dimostrato da alcuni fatti inequivocabili: le proteste nei confronti di Zalayeta si sono verificate solo in conseguenza del fallo; l’altro giocatore di colore del Bologna, Mudingayi, non è mai stato fatto oggetto di contestazioni; il pubblico ha incitato a gran voce e a più riprese, anche con cori a lui espressamente dedicati, il nostro giocatore Odibe, di nazionalità nigeriana.Tutto ciò per dire che se è un grave errore passare sopra agli episodi di razzismo che possono verificarsi negli stadi, altrettanto sbagliato è accomunare tutto in un indistinto calderone. La nostra società è impegnatissima nel programma “Siena Against Racism” e porta i propri calciatori nelle scuole per sensibilizzare i giovani sul tema del razzismo. Questo non è una garanzia di immunità così come non vuol esserlo l’osservazione che negli ultimi anni la nostra tifoseria si è sempre contraddistinta per essere una delle più corrette d’Italia, quando non la più corretta in assoluto. Ma sono elementi che devono far riflettere tutti, uniti alle considerazioni suddette, e che ci fanno rigettare con decisione l’etichetta di razzisti”. 

Redazioneweb – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali13 ore fa

Serie A Femminile nel guado: professionismo e anima dilettantistica

La transizione verso lo status di tipo professionistico della Serie A Femminile è ormai un dato di fatto. La ristrettezza...

Editoriali3 settimane fa

Juventus Women, Braghin e una certa visione di futuro del calcio femminile italiano

Stefano Braghin ha percorso un cammino straordinario da quando è alla barra di comando del club bianconero. Il passaggio del...

Calciomercato1 mese fa

Il talento di Sofia Cantore, una vera ‘predestinata’

Quando l’estate scorsa Sofia Cantore approdò alla Florentia, in prestito dalla Juventus Women grazie ai buoni uffici del direttore generale...

Opinioni1 mese fa

Serie A Femminile: quando le gerarchie contano. Dopo tre giornate classifica spaccata in due

In un campionato con dodici squadre e appena 22 partite da giocare, tre giornate contano parecchio. La classifica è già...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile, a proposito di professionismo e di azionariato popolare a Napoli

Non siamo nati ieri. Tutti sappiamo che il gioco del calcio non è solo un gioco, ma è anche un’azienda....

Opinioni2 mesi fa

Il senso dei tifosi per il calcio

Il calcio è uno sport bellissimo. Per le intrinseche dinamiche del gioco, ma anche per la valenza sociale e la...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

Sembrerebbe proprio che la festa sia finita, per il calcio professionistico europeo e, di conseguenza, per quello italiano. La crisi...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi