Connect with us

Pubblicato

il

Inter_Moratti Moratti e l’Inter nel mirino. Gli attacchi al presidente e al club nerazzurro si moltiplicano. In primo piano le intercettazioni telefoniche tra Moratti e l’ex designatore Paolo Bergamo, anticipate dal difensore di Luciano Moggi (l’avvocato Maurilio Prioreschi).

Poi un Christian Vieri con il dente avvelenato, che si ritiene vittima di una attività di spionaggio illecito nei suoi confronti e chiede alla Figc – ai sensi delle Noif – che sia revocato lo scudetto assegnato all’Inter nella stagione 2005-2006. Infine Alessandro Del Piero, mai sentito così tosto e battagliero, il quale pretende la restituzione degli scudetti tolti alla Juventus.

Al processo su Calciopoli in corso a Napoli il legale di Moggi ha annunciato che produrrà nelle prossime udienze intercettazioni che dimostrerebbero contatti, analoghi a quelli per i quali il suo assistito è attualmente imputato, tra altri dirigenti del calcio italiano (in primis Moratti) e gli ex designatori Bergamo e Pairetto.

“A Luciano Moggi è stata contestata la violazione dell’articolo 1 ossia la violazione del dovere di lealtà: mi chiedo e chiedo alla Federcalcio, e lo chiederò al Tribunale di Napoli, perchè ciò non è stato fatto per il presidente dell’Inter Massimo Moratti che parla al telefono con il designatore arbitrale che chiede al presidente il gradimento di un arbitro (Gabriele, ndr), a designazione diretta non a sorteggio, dopo aver chiesto la stessa cosa a Facchetti? Insomma in Calciopoli si sono usati due pesi e due misure”. E aggiunge: “Martedì chiederemo che vengano trascritte tutte quelle che sono state inspiegabilmente ignorate nel corso delle indagini preliminari.

Moggi, da parte sua, inizia a fare la voce grossa: “La cosa è semplice: qui o sono tutti innocenti o tutti colpevoli. Secondo me sono tutti innocenti”, ha dichiarato all’Ansa commentando la diffusione delle intercettazioni tra Moratti e l’ex designatore. “Forse non si aspettavano queste novità. Invito tutti a riflettere”.

So. Gian. – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali5 ore fa

Serie A Femminile nel guado: professionismo e anima dilettantistica

La transizione verso lo status di tipo professionistico della Serie A Femminile è ormai un dato di fatto. La ristrettezza...

Editoriali3 settimane fa

Juventus Women, Braghin e una certa visione di futuro del calcio femminile italiano

Stefano Braghin ha percorso un cammino straordinario da quando è alla barra di comando del club bianconero. Il passaggio del...

Calciomercato1 mese fa

Il talento di Sofia Cantore, una vera ‘predestinata’

Quando l’estate scorsa Sofia Cantore approdò alla Florentia, in prestito dalla Juventus Women grazie ai buoni uffici del direttore generale...

Opinioni1 mese fa

Serie A Femminile: quando le gerarchie contano. Dopo tre giornate classifica spaccata in due

In un campionato con dodici squadre e appena 22 partite da giocare, tre giornate contano parecchio. La classifica è già...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile, a proposito di professionismo e di azionariato popolare a Napoli

Non siamo nati ieri. Tutti sappiamo che il gioco del calcio non è solo un gioco, ma è anche un’azienda....

Opinioni2 mesi fa

Il senso dei tifosi per il calcio

Il calcio è uno sport bellissimo. Per le intrinseche dinamiche del gioco, ma anche per la valenza sociale e la...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

Sembrerebbe proprio che la festa sia finita, per il calcio professionistico europeo e, di conseguenza, per quello italiano. La crisi...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi