Connect with us

Pubblicato

il

Triestina_Enzo_Ferrari Enzo Ferrari, allenatore di Zico durante il transito del fuoriclasse brasiliano all’Udinese dal 1983 al 1985 all’epoca d’oro del calcio italiano, è stato il primo tecnico ad allenare una squadra estera (in Spagna, il Real Saragozza).

Ferrari (nella foto, quando ancora allenava) ha rilasciato due giorni fa un’intervista al quotidiano Il Giornale nel corso della quale ha fatto alcune dichiarazioni sulla serie B che ci sembrano meritevoli di riflessione. Si tratta infatti di un campionato che conosce benissimo, visto che oggi è l’amministratore delegato della Triestina (club il cui presidente, Fantinel, ha manifestato il proposito di mollare).

La crisi economica della cadetteria è profonda: “Questa B è più povera della Cgil, occorrono aiuti per la sopravvivenza, riforme in vista non se ne vedono. Chi scende ha sempre la priorità per risalire: due su tre ce la fanno, la Reggina ha fallito in maniera eclatante. Il divario è immenso sul piano finanziario fra le due categorie, chi viene giù ha qualche soldino in più da spendere, è come se avessero blindato il massimo campionato”

Investitori seri disposti a rischiare i soldi nel calcio non si trovano più: “Solo un pazzo ora investe nel calcio, meditiamo su questa situazione. Troppe società vivono crolli finanziari, non so se tutte finiranno la stagione».

I milioni di Sky, per la B, sono solo un obolo: ”Una carità. E in cambio si gioca il venerdì, il lunedì, il sabato, la domenica e persino il martedì”.

Sa. Mig. – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali1 settimana fa

Juventus Women, Braghin e una certa visione di futuro del calcio femminile italiano

Stefano Braghin ha percorso un cammino straordinario da quando è alla barra di comando del club bianconero. Il passaggio del...

Calciomercato3 settimane fa

Il talento di Sofia Cantore, una vera ‘predestinata’

Quando l’estate scorsa Sofia Cantore approdò alla Florentia, in prestito dalla Juventus Women grazie ai buoni uffici del direttore generale...

Opinioni3 settimane fa

Serie A Femminile: quando le gerarchie contano. Dopo tre giornate classifica spaccata in due

In un campionato con dodici squadre e appena 22 partite da giocare, tre giornate contano parecchio. La classifica è già...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile, a proposito di professionismo e di azionariato popolare a Napoli

Non siamo nati ieri. Tutti sappiamo che il gioco del calcio non è solo un gioco, ma è anche un’azienda....

Opinioni2 mesi fa

Il senso dei tifosi per il calcio

Il calcio è uno sport bellissimo. Per le intrinseche dinamiche del gioco, ma anche per la valenza sociale e la...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

Sembrerebbe proprio che la festa sia finita, per il calcio professionistico europeo e, di conseguenza, per quello italiano. La crisi...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile, per nuove prospettive puntare verso nuovi orizzonti

La prima partita del campionato di Serie A Femminile, stagione 2020-21, si è giocata il 22 agosto 2020. La maggior...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film