Connect with us

Pubblicato

il

Juventus_Blanc L’anno dei Mondiali non porta bene al calcio italiano. A distanza di quattro anni dopo Berlino e nell’imminenza del Sud Africa, si potrebbe scoperchiare un altro vaso di Pandora e aprirsi una nuova Calciopoli  altrettanto deflagrante quanto quella chiusa con la retrocessione della Juventus (nella foto: il presidente Blanc) in serie B. Il club bianconero ha chiesto infatti ufficialmente alla Figc di riaprire il processo sportivo.

Non sarebbe una novità, considerato il precedente di Potenza-Salernitana. La Procura Federale di Stefano Palazzi ha di recente chiesto e ottenuto dalla Corte di Giustizia Federale, in merito all’illecito sportivo consumatosi in questa gara giocata nell’aprile 2008 e già andata a sentenza, la riapertura del dibattimento processuale. Ciò è accaduto, esattamente come potrebbe accadere anche in questo caso, sulla base delle nuove e rilevanti emergenze processuali scaturite dall’inchiesta sul calcio scommesse in cui è rimasto intrappolato il presidente del club lucano Postiglione.

Si è dunque tenuto un processo bis, cassando il precedente deliberato che aveva portato all’assoluzione della Salernitana, con una penalizzazione di tre punti al Potenza. Alla fine dei giochi il Potenza è stato prima escluso dal campionato di Prima Divisione e poi retrocesso in Seconda Divisione dopo l’intervento del Tnas, cui ha fatto ricorso il club lucano. La Salernitana ha subito, a sua volta, una penalizzazione di sei punti.

Questa specifica circostanza giurisprudenziale ha verisimilmente indotto la Juventus e i suoi legali di riferimento, sulla spinta di milioni di tifosi bianconeri sparsi per l’Italia, a chiedere la riapertura del processo Calciopoli.

Questo il testo del comunicato ufficiale che compare sul sito web della società e accende una miccia la cui potenzialità esplosiva resta tutta da verificare: “Nel pieno rispetto delle attività riguardanti processi in corso, la Juventus valuterà attentamente con i suoi legali l’eventuale rilevanza di nuove prove introdotte nel procedimento in atto a Napoli al fine di garantire, in ogni sede sportiva e non, e come sempre ha fatto, la più accurata tutela della sua storia e dei suoi tifosi. La Juventus confida che le istituzioni e gli organi di giustizia sapranno assicurare parità di trattamento per tutti, come d’altronde la società e i suoi difensori richiesero nel corso del processo sportivo del 2006 (fonte: juventus.com)”. 

Sa. Mig. – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali5 ore fa

Serie A Femminile nel guado: professionismo e anima dilettantistica

La transizione verso lo status di tipo professionistico della Serie A Femminile è ormai un dato di fatto. La ristrettezza...

Editoriali2 settimane fa

Juventus Women, Braghin e una certa visione di futuro del calcio femminile italiano

Stefano Braghin ha percorso un cammino straordinario da quando è alla barra di comando del club bianconero. Il passaggio del...

Calciomercato1 mese fa

Il talento di Sofia Cantore, una vera ‘predestinata’

Quando l’estate scorsa Sofia Cantore approdò alla Florentia, in prestito dalla Juventus Women grazie ai buoni uffici del direttore generale...

Opinioni1 mese fa

Serie A Femminile: quando le gerarchie contano. Dopo tre giornate classifica spaccata in due

In un campionato con dodici squadre e appena 22 partite da giocare, tre giornate contano parecchio. La classifica è già...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile, a proposito di professionismo e di azionariato popolare a Napoli

Non siamo nati ieri. Tutti sappiamo che il gioco del calcio non è solo un gioco, ma è anche un’azienda....

Opinioni2 mesi fa

Il senso dei tifosi per il calcio

Il calcio è uno sport bellissimo. Per le intrinseche dinamiche del gioco, ma anche per la valenza sociale e la...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

Sembrerebbe proprio che la festa sia finita, per il calcio professionistico europeo e, di conseguenza, per quello italiano. La crisi...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi