Connect with us

Pubblicato

il

marta vincenzi I tifosi della Sampdoria hanno gridato il loro no alla Tessera del tifoso, con un comunicato diffuso a mezzo stampa e riportato anche da Calciopress. Adesso anche il sindaco Marta Vincenzi (nella foto) e la giunta del Comune di Genova chiedono un intervento volto modificare il documento che, secondo le intenzioni del Ministro dell’Interno Maroni, dovrebbe diventare obbligatorio a partire dal prossimo campionato.

Il no dei gruppi organizzati di tutta Italia e non solo dei sostenitori blucerchiati era noto da tempo. L’allineamento alla protesta da parte di un’istituzione importante come il Comune di Genova rappresenta peraltro un fatto alquanto inatteso e che potrebbe mettere in crisi le intenzioni del Viminale.

Riportiamo la nota ufficiale diffusa dal sindaco Vincenzi.

“Il recente provvedimento governativo sulla ‘tessera del tifoso’ colpisce indiscriminatamente tutti i tifosi delle società di calcio che si recano in trasferta. Il sindaco e la giunta comunale condividono la mozione del consigliere Antonio Bruno contro l’istituzione di tale tessera, giudicata inadeguata per risolvere lo scottante problema della sicurezza non solo negli stadi, ma anche al di fuori degli stessi Il Sindaco e la giunta ritengono che tale problema debba essere affrontato nel suo complesso con provvedimenti seri ed efficaci, condivisi dalle società di calcio e dalle forze dell’ordine. S’impegnano a farsi promotori d’iniziative di sensibilizzazione nei confronti del Governo, affinché possa essere modificato il provvedimento relativo alla ‘tessera del tifoso’ che sta recando malcontento tra tutte le tifoserie, a cominciare da quelle genovesi”. 

So. Gian. – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali5 ore fa

Serie A Femminile nel guado: professionismo e anima dilettantistica

La transizione verso lo status di tipo professionistico della Serie A Femminile è ormai un dato di fatto. La ristrettezza...

Editoriali3 settimane fa

Juventus Women, Braghin e una certa visione di futuro del calcio femminile italiano

Stefano Braghin ha percorso un cammino straordinario da quando è alla barra di comando del club bianconero. Il passaggio del...

Calciomercato1 mese fa

Il talento di Sofia Cantore, una vera ‘predestinata’

Quando l’estate scorsa Sofia Cantore approdò alla Florentia, in prestito dalla Juventus Women grazie ai buoni uffici del direttore generale...

Opinioni1 mese fa

Serie A Femminile: quando le gerarchie contano. Dopo tre giornate classifica spaccata in due

In un campionato con dodici squadre e appena 22 partite da giocare, tre giornate contano parecchio. La classifica è già...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile, a proposito di professionismo e di azionariato popolare a Napoli

Non siamo nati ieri. Tutti sappiamo che il gioco del calcio non è solo un gioco, ma è anche un’azienda....

Opinioni2 mesi fa

Il senso dei tifosi per il calcio

Il calcio è uno sport bellissimo. Per le intrinseche dinamiche del gioco, ma anche per la valenza sociale e la...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

Sembrerebbe proprio che la festa sia finita, per il calcio professionistico europeo e, di conseguenza, per quello italiano. La crisi...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi