Connect with us

Pubblicato

il

PlatiniSecondo molti addetti ai lavori la Francia avrebbe già la vittoria in tasca, con il calcio italiano condannato alla seconda sconfitta consecutiva dopo Euro 2012, Tuttavia la Figc e il suo presidente Giancarlo Abete non si danno per vinti e provano a giocare tutte le carte ancora a disposizione. Facciamo il punto della situazione partendo dagli incontri che la delegazione Uefa ha tenuto ieri con la Figc e terrà oggi con il Governo italiano. La data in cui tutti i dubbi saranno sciolti è quella del 28 maggio quando, a Ginevra, i 13 membri dell’esecutivo Uefa prenderanno la decisione finale.

Incontro Uefa-Figc. Come si apprende dal sito web della Figc ieri mattina a Roma, presso la sede della Federcalcio, la delegazione della Uefa si è incontrata con quella della Figc per un confronto sulla candidatura italiana per l’organizzazione del campionato europeo di calcio “Euro 2016”. Tema dell’incontro un approfondimento dell’analisi tecnica sul nostro dossier, presentato nel quartier generale di Nyon lo scorso 15 febbraio.I rappresentanti della Confederazione calcistica continentale, reduci dalla visita in Turchia effettuata nei giorni scorsi, sono in procinto di incontrarsi dopo Roma con la delegazione francese. “L’incontro – ha commentato Michele Uva, project manager della candidatura italiana ad Euro 2016 – si è svolto in un clima di collaborazione teso a chiarire le questioni che la Uefa aveva sollevato dopo la prima analisi dei documenti e riteniamo di aver soddisfatto su tutti i punti le richieste. Siamo certi che il nostro dossier è competitivo, ma ora sarà decisiva la collaborazione di tutti per riuscire a farci assegnare un evento che in Italia manca da 30 anni”.

ncontro Uefa-Governo. Stamattina la delegazione Uefa è attesa a Palazzo Chigi dove incontrerà i rappresentanti del Governo italiano. In assenza di Berlusconi, che si trova all’estero, saranno presenti Gianni Letta (Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio) e Rocco Crimi (Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio con delega allo Sport). I dirigenti della Uefa saranno accompagnati dai massimi dirigenti della FIGC: il Presidente Giancarlo Abete con il Direttore Generale Antonello Valentini; i vice presidente federali Carlo Tavecchio, Demetrio Albertini e Mario Macalli, il presidente della Lega Nazionale Professionisti Maurizio Beretta. 
All’incontro saranno presenti il Presidente del CONI Giovanni Petrucci con il Segretario Generale Raffaele Pagnozzi e il Membro CIO Franco Carraro. Invitati anche i dodici Sindaci delle città inserite nella candidatura italiana. Al termine del confronto odierno è prevista una conferenza stampa alla quale parteciperanno i rappresentanti del Governo, della Uefa e della Figc.

Tutti i prossimi appuntamenti. La strada verso l’assegnazione di Euro 2016 entra nella fase cruciale. Il 28 aprile sarà comunicato alle tre Federazioni candidate (Francia, Italia e Turchia) un rapporto di valutazione sul rispettivo dossier, che verrà discusso il 6 Maggio a Nyon e poi pubblicato il 14 maggio sul sito web uefa.com. Il 26 maggio, il Comitato Competizioni per Nazionali si riunirà per determinare i punti chiave e le valutazioni tecniche delle candidature, che verranno presentati al Comitato Esecutivo il 27 maggio. Nella mattinata del 28 maggio, a Ginevra, le tre Federazioni candidate presenteranno la propria candidatura (prima la Turchia, poi l’Italia, quindi la Francia, intervento di 30’ ciascuno, possibile la presenza di vari testimonial) davanti al Comitato Esecutivo, alle Delegazioni dei Paesi candidati e alla stampa. L’Esecutivo Uefa nella stessa giornata, alle 13.00 delibererà l’assegnazione dell’Euro 2016: secondo le norme in vigore, il presidente della Uefa Michel Platini (Francia), il primo vicepresidente del Comitato Esecutivo Şenes Erzik (Turchia) e il membro del Comitato Esecutivo Giancarlo Abete (Italia) non parteciperanno alle discussioni e non avranno diritto a votare. 

Sa. Mig. – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali7 giorni fa

Juventus Women, Braghin e una certa visione di futuro del calcio femminile italiano

Stefano Braghin ha percorso un cammino straordinario da quando è alla barra di comando del club bianconero. Il passaggio del...

Calciomercato3 settimane fa

Il talento di Sofia Cantore, una vera ‘predestinata’

Quando l’estate scorsa Sofia Cantore approdò alla Florentia, in prestito dalla Juventus Women grazie ai buoni uffici del direttore generale...

Opinioni3 settimane fa

Serie A Femminile: quando le gerarchie contano. Dopo tre giornate classifica spaccata in due

In un campionato con dodici squadre e appena 22 partite da giocare, tre giornate contano parecchio. La classifica è già...

Editoriali1 mese fa

Serie A Femminile, a proposito di professionismo e di azionariato popolare a Napoli

Non siamo nati ieri. Tutti sappiamo che il gioco del calcio non è solo un gioco, ma è anche un’azienda....

Opinioni2 mesi fa

Il senso dei tifosi per il calcio

Il calcio è uno sport bellissimo. Per le intrinseche dinamiche del gioco, ma anche per la valenza sociale e la...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

Sembrerebbe proprio che la festa sia finita, per il calcio professionistico europeo e, di conseguenza, per quello italiano. La crisi...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile, per nuove prospettive puntare verso nuovi orizzonti

La prima partita del campionato di Serie A Femminile, stagione 2020-21, si è giocata il 22 agosto 2020. La maggior...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film