Connect with us

Pubblicato

il

Novara_pergo_2Al Novara manca solo un punto per avere la matematica certezza della promozione in serie B. Un evento sul quale non sussiste peraltro alcun tipo di dubbio, visto l’enorme vantaggio che la squadra azzurra ha accumulato sulle dirette avversarie.

Domenica prossima il club piemontese è in trasferta a Benevento, dove affronterà una compagine che ha richiamato in panchina Leo Acori per tentare l’ultimo assalto ai playoff ovvero un obiettivo che potrebbe sfuggire ai sanniti candidati a inizio stagione addirittura per vincere il campionato.

Il fatto è che i giallorossi del presidente Vigorito si troveranno di fronte un Novara che ha intenzione, almeno così crediamo, di salire in serie B centrando il più prestigioso dei record e cioè quello della imbattibilità in campionato. Gli azzurri di Tesser e di capitan Rubino, sono infatti l’unico club professionistico (tra i 132 iscritti alle quattro serie nazionali) a non aver ancora subito una sconfitta in questa stagione. Difficile pensare che vadano al Santa Colomba senza lo spirito giusto per conservare fino al termine questo splendido score.

Aver passato indenne da sconfitte trenta giornate di campionato, in un torneo che si annunciava a inizio stagione assai più combattuto di quanto non sia stato, è solo uno dei tanti record grazie ai quali il Novara sta risalendo in cadetteria dopo un purgatorio durato trenta anni.

Vediamo dunque, in sintesi, tutti i primati accumulati dalla squadra cara alla famiglia De Salvo, espressivi di un dominio tecnico che trova rari riscontri nella lunga storia del campionato di terza serie.

Minor numero di partite perse (0). Maggior numero di partite vinte (18). Maggior numero di punti in trasferta (33). Minor numero di reti subite (17). Migliore differenza reti (+31).

Con questo carico di record il Novara si appresta ad affrontare il prossimo campionato di B con uno slancio e una voglia di far sfracelli che dovrebbero rappresentare il miglior viatico per una stagione in cadetteria all’altezza di quella che si sta trionfalmente chiudendo in Prima Divisione di Lega Pro. 

Sa. Mig. – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali7 giorni fa

Juventus Women, Braghin e una certa visione di futuro del calcio femminile italiano

Stefano Braghin ha percorso un cammino straordinario da quando è alla barra di comando del club bianconero. Il passaggio del...

Calciomercato3 settimane fa

Il talento di Sofia Cantore, una vera ‘predestinata’

Quando l’estate scorsa Sofia Cantore approdò alla Florentia, in prestito dalla Juventus Women grazie ai buoni uffici del direttore generale...

Opinioni3 settimane fa

Serie A Femminile: quando le gerarchie contano. Dopo tre giornate classifica spaccata in due

In un campionato con dodici squadre e appena 22 partite da giocare, tre giornate contano parecchio. La classifica è già...

Editoriali1 mese fa

Serie A Femminile, a proposito di professionismo e di azionariato popolare a Napoli

Non siamo nati ieri. Tutti sappiamo che il gioco del calcio non è solo un gioco, ma è anche un’azienda....

Opinioni2 mesi fa

Il senso dei tifosi per il calcio

Il calcio è uno sport bellissimo. Per le intrinseche dinamiche del gioco, ma anche per la valenza sociale e la...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

Sembrerebbe proprio che la festa sia finita, per il calcio professionistico europeo e, di conseguenza, per quello italiano. La crisi...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile, per nuove prospettive puntare verso nuovi orizzonti

La prima partita del campionato di Serie A Femminile, stagione 2020-21, si è giocata il 22 agosto 2020. La maggior...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film