Connect with us

Pubblicato

il

Alessandria_Gradinata_NordAncora segnali di crisi dalla Lega Pro. Ieri Perugia, oggi Alessandria. Acque agitate anche nel club grigio, che milita nel girone A della Prima Divisione di Lega Pro, da tempo preda di una crisi societaria strisciante. I gruppi organizzati della Gradinata Nord (nella foto) hanno diffuso un comunicato ufficiale in cui si dichiarano preoccupati sul futuro del sodalizio e prendono posizione sulla vicenda. Lo riportiamo integralmente.

“I gruppi organizzati della Gradinata Nord vogliono esprimere profondo disappunto per il circo mediatico scatenatosi attorno all’Alessandria calcio da due mesi a questa parte, che a tutt’oggi ha prodotto soltanto chiacchiere da bar e illazioni di qualunque tipo, a discapito della squadra. Crediamo che da più parti si sia esagerato nel dare per scontata una trattativa che di fatto è ancora oggi ben lontana dal decollare, con le conseguenze più negative per giocatori, dipendenti della società e tifosi.

Proprio chi scende in campo, infatti, avrebbe il diritto di pensare al proprio mestiere serenamente, concentrandosi settimanalmente soltanto su allenamenti e partite, anzichè aspettare sacrosanti stipendi che non arrivano o millantatori che li garantirebbero in virtù di chissà quali patrimoni e investimenti. In questa situazione confusa e destabilizzante vogliamo ringraziare i giocatori e il mister per i risultati ottenuti sul campo: crediamo che senza questo fantastico gruppo la posizione di classifica sarebbe stata ben diversa da quella attuale e la recente storia, in situazioni ambientali analoghe, ce lo ha insegnato.

In troppi hanno sbagliato, parlando a sproposito e cercando di influenzare la tifoseria, che volutamente non si è schierata sia per correttezza nei confronti di chi scende in campo che per evitare di essere strumentalizzata.

Siamo grati al presidente Bianchi per questi tre anni fantastici, che nessuno potrà dimenticare, ma sappiamo che la situazione economica è grave e nessuno vuole rivivere il recente disastroso passato, quindi crediamo sia doveroso fare il possibile solo per il bene dell’Alessandria.
Vorremmo anche sapere se i possibili acquirenti esistono ancora, chi sono, magari sentire cosa hanno da dire ai tifosi, perchè no, in un incontro pubblico alla presenza del comune e del presidente, ma sappiamo che tale desiderio resterà un’utopia.

Lo scopo di questo comunicato non è destabilizzare ulteriormente l’ambiente ma semplicemente chiedere più chiarezza a tutti i protagonisti coinvolti in questa vicenda. Ci aspettiamo da comune, società, stampa ed emittenti locali più trasparenza nel rispetto della squadra, di noi tifosi, della città ma soprattutto dell’U.S. Alessandria Calcio 1912 patrimonio comune che vediamo a rischio per la seconda volta nella sua gloriosa storia”. 

So. Gian. – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali7 ore fa

Serie A Femminile nel guado: professionismo e anima dilettantistica

La transizione verso lo status di tipo professionistico della Serie A Femminile è ormai un dato di fatto. La ristrettezza...

Editoriali3 settimane fa

Juventus Women, Braghin e una certa visione di futuro del calcio femminile italiano

Stefano Braghin ha percorso un cammino straordinario da quando è alla barra di comando del club bianconero. Il passaggio del...

Calciomercato1 mese fa

Il talento di Sofia Cantore, una vera ‘predestinata’

Quando l’estate scorsa Sofia Cantore approdò alla Florentia, in prestito dalla Juventus Women grazie ai buoni uffici del direttore generale...

Opinioni1 mese fa

Serie A Femminile: quando le gerarchie contano. Dopo tre giornate classifica spaccata in due

In un campionato con dodici squadre e appena 22 partite da giocare, tre giornate contano parecchio. La classifica è già...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile, a proposito di professionismo e di azionariato popolare a Napoli

Non siamo nati ieri. Tutti sappiamo che il gioco del calcio non è solo un gioco, ma è anche un’azienda....

Opinioni2 mesi fa

Il senso dei tifosi per il calcio

Il calcio è uno sport bellissimo. Per le intrinseche dinamiche del gioco, ma anche per la valenza sociale e la...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

Sembrerebbe proprio che la festa sia finita, per il calcio professionistico europeo e, di conseguenza, per quello italiano. La crisi...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi