Connect with us

Pubblicato

il

Roma_claudio_ranieriLa Roma si aggudica il derby con la Lazio e torna in testa alla classifica. I giallorossi soffrono nella prima frazione di gara, subendo oltremodo la freschezza di una Lazio determinata a fare sua la stracittadina. Rocchi e compagni gettano in campo determinazione e una manovra fluida. La Roma non riesce a reagire e va al riposo in svantaggio di una rete. Nella ripresa l’invenzione decisiva di Ranieri. Fuori i simboli di questa Roma, Totti e De Rossi, dentro Menez e Taddei. I giallorossi ribaltano la gara e tornano in testa alla classifica.

Lazio arrembante Roma frastornata: Il primo tempo si può racchiudere in questa frase. La Lazio entra in campo determinata, gettando in campo corsa e gioco a cui i giallorossi non riescono a contrapporre le giuste misure. Il centrocampo laziale, infoltito per limitare le operazioni di Pizarro e De Rossi, funziona bene e la Roma non può fare altro che operare lanci lunghi per la testa di Toni. Con il capitano Totti fuori dal gioco e con un De Rossi nervoso, i giallorossi rischiano più di una volta di subire le offensive laziali. Su una di queste i biancocelesti trovano il gol del vantaggio con Rocchi che, partito sul filo del fuorigioco, batte Julio Sergio in uscita.

Rigore parato rigore segnato: La ripresa si riapre come si era chiusa la prima frazione di gara. Lazio spigliata e Roma che non riesce a prendere le misure agli avversari. La Lazio ha la possibilità di chiudere la gara. Calcio di rigore decretato dall’ottimo Tagliavento a favore della Lazio. Sul dischetto Floccari che si fa ipnotizzare da Julio Sergio, che respinge la battuta dell’attaccante laziale. Passano pochi minuti e questa volta il rigore è a favore dei giallorossi. Sul dischetto Vucinic, che non sbaglia. E’ il gol del pari.

Capolavoro Ranieri: Trovatelo un tecnico che in un colpo solo toglie dal campo i simboli della Roma. Lui lo fa senza battere ciglio. Fuori capitan Totti e capitan futuro, De Rossi. Al loro posto Menez e Taddei. La Roma, si mette in scia del rigore sbagliato da Floccari e comincia a giocare il suo derby. La Lazio si smarrisce e i giallorossi conquistano campo. Detto del rigore messo a segno da Vucinic, il montenegrino ne combina un’altra delle sue. Calcio di punizione dal limite, Vucinic calcia forte verso la porta di Muslera. La palla passa in mezzo alla barriera e si infila in rete. Sorpasso giallorosso.

Nervosismo finale: In pieno recupero scatta un certo nervosismo tra le squadre. A farne le spese è Ledesma: ammonito da Tagliavento, si vede raddoppiare il giallo per le sue eccessive e scomposte proteste. Al triplice fischio si scaldano gli animi con un parapiglia che vede coinvolti un po’ tutti. Alla fine torna la calma, con i romanisti a fare festa sotto la Sud e i biancocelesti che lasciano il campo sconsolati.

Tagliavento scelta perfetta: A Milano, sponda Inter, la designazione non era stata molto gradita. Stesso atteggiamento da partre dei tifosi laziali. Ebbene, ha avuto ragione Collina a designare un direttore di gara che al momento risulta essere il miglior fischietto italiano. Non fa sconti a nessuno, dirige con uniformità una partita che a un certo punto poteva sfuggirgli di mano. Sempre lucido nelle sue decisioni. Perfetto.

Stefano Cordeschi – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali1 settimana fa

Juventus Women, Braghin e una certa visione di futuro del calcio femminile italiano

Stefano Braghin ha percorso un cammino straordinario da quando è alla barra di comando del club bianconero. Il passaggio del...

Calciomercato3 settimane fa

Il talento di Sofia Cantore, una vera ‘predestinata’

Quando l’estate scorsa Sofia Cantore approdò alla Florentia, in prestito dalla Juventus Women grazie ai buoni uffici del direttore generale...

Opinioni3 settimane fa

Serie A Femminile: quando le gerarchie contano. Dopo tre giornate classifica spaccata in due

In un campionato con dodici squadre e appena 22 partite da giocare, tre giornate contano parecchio. La classifica è già...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile, a proposito di professionismo e di azionariato popolare a Napoli

Non siamo nati ieri. Tutti sappiamo che il gioco del calcio non è solo un gioco, ma è anche un’azienda....

Opinioni2 mesi fa

Il senso dei tifosi per il calcio

Il calcio è uno sport bellissimo. Per le intrinseche dinamiche del gioco, ma anche per la valenza sociale e la...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

Sembrerebbe proprio che la festa sia finita, per il calcio professionistico europeo e, di conseguenza, per quello italiano. La crisi...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile, per nuove prospettive puntare verso nuovi orizzonti

La prima partita del campionato di Serie A Femminile, stagione 2020-21, si è giocata il 22 agosto 2020. La maggior...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film