Connect with us

Pubblicato

il

Calciopress_Archivio______05Si fanno sempre più labili le possibilità che Euro 2016 possa essere assegnata all’Italia, nonostante gli sforzi della Figc del presidente Abete

Il 28 maggio, a Ginevra, la Uefa esprimerà il verdetto sull’assegnazione dei Campionati europei, ma il rischio che per il calcio italiano finisca come per Euro 2012 (chi non ricorda le lacrime in diretta dell’allora ministro per lo sport Melandri?) sembra francamente assai alto.

Sarebbe un vero disastro per un sistema sempre più alla deriva, anche perché un’eventuale bocciatura potrebbe significare il definitivo arenarsi della legge sui nuovi stadi (da tempo impantanata in Parlamento). Lo sprofondo tecnico in cui ci siamo avvitati non potrebbe che aumentare, vista l’obsolescenza dei nostri impianti che stanno cadendo a pezzi.

Il fatto è che la delegazione Uefa a Roma è stata ricevuta dai sottosegretari Gianni Letta e Rocco Crimi. In Turchia, invece, dal primo ministro Recep Erdogan. In Francia addirittura dal primo ministro Francois Fillon, dal presidente Nicolas Sarkozy e da un paio di ministri (tra i quali quello dell’Interno).

Se il primo a non scendere in campo è il governo Berlusconi, in tutt’altre faccende affaccendato, la partita per Giancarlo Abete e la Figc lasciati desolatamente soli, sembra persa in partenza. O no? 

Essemme – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali1 settimana fa

Juventus Women, Braghin e una certa visione di futuro del calcio femminile italiano

Stefano Braghin ha percorso un cammino straordinario da quando è alla barra di comando del club bianconero. Il passaggio del...

Calciomercato3 settimane fa

Il talento di Sofia Cantore, una vera ‘predestinata’

Quando l’estate scorsa Sofia Cantore approdò alla Florentia, in prestito dalla Juventus Women grazie ai buoni uffici del direttore generale...

Opinioni3 settimane fa

Serie A Femminile: quando le gerarchie contano. Dopo tre giornate classifica spaccata in due

In un campionato con dodici squadre e appena 22 partite da giocare, tre giornate contano parecchio. La classifica è già...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile, a proposito di professionismo e di azionariato popolare a Napoli

Non siamo nati ieri. Tutti sappiamo che il gioco del calcio non è solo un gioco, ma è anche un’azienda....

Opinioni2 mesi fa

Il senso dei tifosi per il calcio

Il calcio è uno sport bellissimo. Per le intrinseche dinamiche del gioco, ma anche per la valenza sociale e la...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

Sembrerebbe proprio che la festa sia finita, per il calcio professionistico europeo e, di conseguenza, per quello italiano. La crisi...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile, per nuove prospettive puntare verso nuovi orizzonti

La prima partita del campionato di Serie A Femminile, stagione 2020-21, si è giocata il 22 agosto 2020. La maggior...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film