Connect with us

Pubblicato

il

Forze dell'ordine_poli_1La sicurezza negli stadi continua a essere un tema rovente e le decisioni degli organi preposti a tutelarla appaiono spesso ondivaghe. La politica continua a scendere in campo, anche perché si tratta di una materia che comporta un’alta visibilità mediatica (il che non guasta mai, a questi livelli). Di recente il sindaco di Genova si è apertamente schierato contro l’introduzione della Tessera del tifoso, voluta dal Ministro dell’interno Robero Maroni, schierandosi a sostegno dei tifosi della Sampdoria.

Si registra oggi, a margine degli episodi di violenza registrati a Roma e del via libera alle trasferte sancito dal Casms per i tifosi giallorossi, un salace intervento del sindaco di Firenze Matteo Renzi. Intervendo a una trasmissione messa in onda da Radio Toscana ha sottolineato che se quanto è avvenuto a Roma domenica scorsa, prima, durante e dopo il derby, fosse successo a Firenze “facevano il daspo per tutti, compreso il sindaco, per cinque anni”.

Secondo Renzi occorrerebbe “un minimo di attenzione” in più su questi temi da parte del ministero, della federazione e delle strutture preposte alla sicurezza perché “l’idea di due pesi e due misure è molto forte a Firenze e bisogna dimostrare con i fatti che è un’idea sbagliata”.

“E’ assurdo che si trasformi lo stadio in un luogo blindato, ad esempio, senza tamburi e striscioni. Noi dobbiamo fare diventare lo stadio un luogo sicuro, per cui quando becco uno con un arsenale, non solo non lo porto più allo stadio ma lo metto dentro, evitando che accada quello che è successo a Simone – ha concluso il sindaco della città gigliata citando un sms arrivato in trasmissione – a lui non hanno fatto entrare la macchina fotografica. È una vergogna”. 

Sa. Mig. – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali1 settimana fa

Juventus Women, Braghin e una certa visione di futuro del calcio femminile italiano

Stefano Braghin ha percorso un cammino straordinario da quando è alla barra di comando del club bianconero. Il passaggio del...

Calciomercato3 settimane fa

Il talento di Sofia Cantore, una vera ‘predestinata’

Quando l’estate scorsa Sofia Cantore approdò alla Florentia, in prestito dalla Juventus Women grazie ai buoni uffici del direttore generale...

Opinioni3 settimane fa

Serie A Femminile: quando le gerarchie contano. Dopo tre giornate classifica spaccata in due

In un campionato con dodici squadre e appena 22 partite da giocare, tre giornate contano parecchio. La classifica è già...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile, a proposito di professionismo e di azionariato popolare a Napoli

Non siamo nati ieri. Tutti sappiamo che il gioco del calcio non è solo un gioco, ma è anche un’azienda....

Opinioni2 mesi fa

Il senso dei tifosi per il calcio

Il calcio è uno sport bellissimo. Per le intrinseche dinamiche del gioco, ma anche per la valenza sociale e la...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

Sembrerebbe proprio che la festa sia finita, per il calcio professionistico europeo e, di conseguenza, per quello italiano. La crisi...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile, per nuove prospettive puntare verso nuovi orizzonti

La prima partita del campionato di Serie A Femminile, stagione 2020-21, si è giocata il 22 agosto 2020. La maggior...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film