Connect with us

Pubblicato

il

Calciopress_025Importante e preziosa vittoria del Como che rimane due lunghezze sopra la zona playout. A questo punto salvo imprevisti basterebbe una sola vittoria per aver la certezza della salvezza diretta. Per contro il Sorrento si è presentato in riva al Lario con un piglio troppo rinunciatario.

PRIMO TEMPO. Il Como parte subito forte alla ricerca dei tre punti: la prima occasione è subito per Franco che al 3’ sotto porta non riesce a correggere in porta un invitante pallone filtrato in area, preludio al vantaggio del Como che puntualmente si materializza al 10’ con un gran lancio di Filippini da centrocampo ed eurogol di Cozzolino che dai 35 metri batte Marconato con un delizioso pallonetto. Il Sorrento si rende subito pericoloso al 12’ ma Raggio Garibaldi solo a centro area manda incredibilmente a lato. Il Como continua a premere alla ricerca della seconda rete, che però non riesce ad arrivare: al 20’ bel tacco smarcante di Cozzolino per Filippini, il tiro è deviato in corner; al 26’ Goretti ruba palla a centrocampo, si fa 40 metri palla al piede indisturbato, ma il suo tiro termina alto. Al 30’ occasionissima per i lariani: Brevi lancia in profondità Cozzolino, assist per Salvi il cui tiro è deviato in corner. Il Sorrento del primo tempo non c’è così al 33’ su cross di Angeli dalla sinistra, il colpo di testa in tuffo di Fialdini terminato alto risulterà l’unica conclusione insidiosa.

SECONDO TEMPO. Pronti via e al 47’ il Sorrento raggiunge l’insperato pareggio: bello slalom di Paulinho che come birilli aggira Gonnella e Goretti, la palla termina a Pignalosa che riequilibra le sorti del match. Al 53’ pallonetto insidioso di Fialdini, bravo Zappino a salvarsi in corner con un colpo di reni, su quest’intervento il portiere si infortunerà alla schiena e verrà poi sostituito. Al 58’ bella palla per Filippini che sotto porta manda incredibilmente alto. La partita inizia a degenerare con l’assurdo arbitraggio del sig. Vallesi, che con una gestione discriminante dei cartellini, accentua il nervosismo tra i giocatori in campo, il tutto a discapito del gioco. Al 75’ è bravissimo Malatesta di petto ad anticipare Myrtaj lanciato a rete. Al 78’ abbiamo la svolta, Zerzouri fino a quel momento in ombra, slalomeggia sulla destra, cross teso nel mezzo, con i difensori che anticipano Cozzolino in spaccata, ma è pronto Riva a centro area a ribadire comodamente in rete, per lui seconda decisiva rete in campionato (l’altra con l’Alessandria ndr) A questo punto il Sorrento proverà a riequilibrare le sorti del match con maggiore determinazione, senza creare particolari pericoli, anzi è il Como che si avvicinerà con maggior pericolo alla porta sorrentina con Zerzouri che all’81 incanta sulla sinistra, fa fuori i propri marcatori, ma Marconato è bravo a salvarsi di piede in corner. All’ 86’ invece bell’azione di Filippini sulla sinistra che serve in mezzo Fragiello, miracoloso l’intervento di Marconato, bravo a salvare un gol già fatto.

COMO (3-4-3): Zappino (65’Malatesta); Gonnella , Conti, Goretti; Maggioni, E.Brevi (72’ Riva), Salvi, Franco (76’ Fragiello); Filippini; Cozzolino, Zerzouri. All. Brevi – Strano

SORRENTO (4-4-2):  Marconato, Di Nunzio, Fernandez, Lo Monaco, Angeli; Vanin (86’ Esposito), Fialdini, Nicodemo, Raggio Garibaldi (81’ Arcidiacono); Pignalosa (73’ Myrtaj), Paulinho All. Simonelli

Marcatori:10’ Cozzolino (C). 47’ Pignalosa (S), 78’ Riva (C)

Espulso: 59’ L’allenatore del Como Strano per proteste

Ammoniti: Cozzolino, Zerzouri, Salvi, Goretti (C ); Lo Monaco, Di Nunzio, Angeli (S)

Angoli: 10-3

Spettatori: Paganti 1.465 (nessuno da Sorrento) Abbonati 1.021 per un incasso di 11.909,90 Euro

Rupert Magnacavallo www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali1 settimana fa

Juventus Women, Braghin e una certa visione di futuro del calcio femminile italiano

Stefano Braghin ha percorso un cammino straordinario da quando è alla barra di comando del club bianconero. Il passaggio del...

Calciomercato3 settimane fa

Il talento di Sofia Cantore, una vera ‘predestinata’

Quando l’estate scorsa Sofia Cantore approdò alla Florentia, in prestito dalla Juventus Women grazie ai buoni uffici del direttore generale...

Opinioni3 settimane fa

Serie A Femminile: quando le gerarchie contano. Dopo tre giornate classifica spaccata in due

In un campionato con dodici squadre e appena 22 partite da giocare, tre giornate contano parecchio. La classifica è già...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile, a proposito di professionismo e di azionariato popolare a Napoli

Non siamo nati ieri. Tutti sappiamo che il gioco del calcio non è solo un gioco, ma è anche un’azienda....

Opinioni2 mesi fa

Il senso dei tifosi per il calcio

Il calcio è uno sport bellissimo. Per le intrinseche dinamiche del gioco, ma anche per la valenza sociale e la...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

Sembrerebbe proprio che la festa sia finita, per il calcio professionistico europeo e, di conseguenza, per quello italiano. La crisi...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile, per nuove prospettive puntare verso nuovi orizzonti

La prima partita del campionato di Serie A Femminile, stagione 2020-21, si è giocata il 22 agosto 2020. La maggior...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film