Connect with us

Pubblicato

il

Inter_BarcellonaEbbene ci siamo. Questa sera al Camp Nou di Barcellona, l’Inter di Mourinho saprà se la sua corsa alla Champions proseguirà alla volta di Madrid, oppure se si infrangerà contro l’ostacolo rappresentato dal Barcellona. Tutto è pronto per la sfida delle sfide. I blaugrana di Guardiola hanno lavorato soprattutto sotto il profilo psicologico della sfida, contagiando un ambiente già di per se alquanto caldo. L’inferno del Camp Nou, così è stato definito dai tifosi spagnoli, è pronto a ricevere un’Inter consapevole della propria forza e della grande possibilità che la gara di andata ha messo nelle mani dei nerazzurri.

Josè Mourinho, nelle ultime sedute di allenamento, ha lavorato in maniera certosina sui movimenti difensivi della propria squadra. Questo a prevenzione delle possibili soluzioni in attacco di cui il Barcellona è maestro in fase di riproposizione. Il tecnico portoghese ha recuperato Sneijder, faro del gioco interista, capace di mettere in difficoltà una difesa, quella blaugrana, non sempre apparsa impeccabile.

I presupposti per vivere quella che è stata definita una vera e propria finale ci sono tutti. Ora tutto è pronto, ci si lascia alle spalle quanto accaduto nella gara di andata, e si guarda a questa sfida di ritorno con grande fiducia da parte di entrambe le compagini. Da un lato l’Inter, in vantaggio sotto il profilo del risultato, dall’altra il Barcellona, consapevole che per passare il turno dovrà gettare in campo la gara perfetta. Madrid è vicina ed il Bayern Monaco attende di conoscere il nome della squadra con cui si confronterà al Bernabeu, per vivere una notte da campioni.

Barcellona: Valdes, Alves, , Piquè, G. Milito, Maxwell, Xavi, Busquets, Keita, Messi, Pedro, Ibrahimovic. A disposizione: Pinto, Marquez, Abidal, Tourè, Krkic, Henry. All. Guardiola

Inter: Julio Cesar, Maicon, Samuel, Lucio, Zanetti, Cambiasso, Motta, Pandev, Sneijder, Eto’o, D. Milito. A disposizione: Toldo, Cordoba, Materazzi, Muntari, Mariga, Quaresma, Balotelli. All. Mourinho

Stefano Cordeschi – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali5 ore fa

Serie A Femminile nel guado: professionismo e anima dilettantistica

La transizione verso lo status di tipo professionistico della Serie A Femminile è ormai un dato di fatto. La ristrettezza...

Editoriali3 settimane fa

Juventus Women, Braghin e una certa visione di futuro del calcio femminile italiano

Stefano Braghin ha percorso un cammino straordinario da quando è alla barra di comando del club bianconero. Il passaggio del...

Calciomercato1 mese fa

Il talento di Sofia Cantore, una vera ‘predestinata’

Quando l’estate scorsa Sofia Cantore approdò alla Florentia, in prestito dalla Juventus Women grazie ai buoni uffici del direttore generale...

Opinioni1 mese fa

Serie A Femminile: quando le gerarchie contano. Dopo tre giornate classifica spaccata in due

In un campionato con dodici squadre e appena 22 partite da giocare, tre giornate contano parecchio. La classifica è già...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile, a proposito di professionismo e di azionariato popolare a Napoli

Non siamo nati ieri. Tutti sappiamo che il gioco del calcio non è solo un gioco, ma è anche un’azienda....

Opinioni2 mesi fa

Il senso dei tifosi per il calcio

Il calcio è uno sport bellissimo. Per le intrinseche dinamiche del gioco, ma anche per la valenza sociale e la...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

Sembrerebbe proprio che la festa sia finita, per il calcio professionistico europeo e, di conseguenza, per quello italiano. La crisi...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi