Connect with us

Pubblicato

il

Calciopress_Archivio______05Le cose sembravano aver preso, una volta tanto, la piega giusta. Come noto durante la gara Cecina-Pisa, valida per il girone D della serie D e che i nerazzurri (già promossi in seconda Divisione di Lega Pro) stavano vincendo per 1-0, è morto un tifoso tedesco venuto apposta in Toscana per sostenere la squadra con cui la sua è legata da un gemellaggio sportivo. A seguito dell’evento, i tifosi nerazzurri hanno invaso il terreno di gioco e costretto l’arbitro a sospendere la partita in segno di lutto.

Il Giudice sportivo della LND, in linea con le regole della lealtà sportiva e al di fuori di norme regolamentari fin troppo rigide, aveva deciso lunedì sera di far rigiocare la partita. Tutti i veri sportivi hanno tirato un respiro di sollievo alla notizia, che riconcilia con certi valori che si ritenevano perduti.

Accade invece che il Cecina Calcio decida di fare ricorso alla Corte di Giustizia Federale (il secondo grado della giustizia sportiva) allo scopo di ottenere il ribaltamento della sentenza e di farsi assegnare la vittoria a tavolino. Oggi la CGF si riunisce per deliberare e la sentenza è attesa intorno alle ore 17.

Comunque vada a finire, una storia che lascia l’amaro in bocca.

Notevole il malumore che serpeggia tra i tifosi del Pisa di fronte alla decisione di speculare su un dramma. Se ne è fatto portavoce l’avvocato Andrea Bottone: “Il comportamento del Cecina Calcio è da stigmatizzare. Cercare di trarre il massimo beneficio da un evento luttuoso è un atteggiamento deprecabile e inaccettabile”.  Non si può che concordare con lui. 

So. Gian. – www.calciopress.net

 

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali1 settimana fa

Juventus Women, Braghin e una certa visione di futuro del calcio femminile italiano

Stefano Braghin ha percorso un cammino straordinario da quando è alla barra di comando del club bianconero. Il passaggio del...

Calciomercato3 settimane fa

Il talento di Sofia Cantore, una vera ‘predestinata’

Quando l’estate scorsa Sofia Cantore approdò alla Florentia, in prestito dalla Juventus Women grazie ai buoni uffici del direttore generale...

Opinioni3 settimane fa

Serie A Femminile: quando le gerarchie contano. Dopo tre giornate classifica spaccata in due

In un campionato con dodici squadre e appena 22 partite da giocare, tre giornate contano parecchio. La classifica è già...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile, a proposito di professionismo e di azionariato popolare a Napoli

Non siamo nati ieri. Tutti sappiamo che il gioco del calcio non è solo un gioco, ma è anche un’azienda....

Opinioni2 mesi fa

Il senso dei tifosi per il calcio

Il calcio è uno sport bellissimo. Per le intrinseche dinamiche del gioco, ma anche per la valenza sociale e la...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

Sembrerebbe proprio che la festa sia finita, per il calcio professionistico europeo e, di conseguenza, per quello italiano. La crisi...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile, per nuove prospettive puntare verso nuovi orizzonti

La prima partita del campionato di Serie A Femminile, stagione 2020-21, si è giocata il 22 agosto 2020. La maggior...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film