Connect with us

Pubblicato

il

Cavese-TarantoAncora decisiva, ancora una gara all’ultimo respiro. Domenica al Lamberti arriva il Foggia per dar vita a un nuovo atto della eterna sfida tra i satanelli e la Cavese, mentre il campionato vede la quota salvezza alzarsi a picchi mai sfiorati.

Sfida salvezza. Gli aquilotti hanno due punti sul Foggia, quintultimo insieme ad altre tre squadre ed entrambe le contendenti sono reduci da una vittoria. Prestigiosa quella dei dauni sul Pescara, pesantissimo il 2 a 0 al Giulianova per i metelliani. La vittoria in terra giuliese ha permesso ai ragazzi di Stringara di non sprofondare in classifica, riuscendo anzi a conservare una posizione privilegiata in vista degli ultimi 180’ della stagione. Domenica sarà l’ultima uscita stagionale tra le mura amiche, dovrà essere quella decisiva per mettere fine alle diatribe sul campo e pensare alla sopravvivenza della società.

Prezzi ribassati. Ecco perché, in occasione di questi delicati novanta minuti da disputare contro gli acerrimi nemici foggiani, la Cavese Calcio ha deciso di abbassare i prezzi dei tagliandi d’ingresso allo stadio se acquistati in prevendita. Si spera che i tifosi rispondano come si conviene a questa chiamata a raccolta e molti in città hanno lanciato la sfida “Operazione cinquemila”, con l’obiettivo di riempire i settori dell’impianto cavese come mai negli ultimi tre anni. Una bolgia bianco-blu darebbe grande slancio a una squadra che, in questa stagione, di stimoli esterni ne ha avuti ben pochi. Nonostante le mille difficoltà economiche, lo scarso (ma comunque caloroso) apporto del pubblico, gli atleti si stanno meritando gli attestati di stima della piazza. Domenica saranno chiamati al (si spera) ultimo miracolo, poi avranno la coscienza immacolata. Lo zoccolo duro del tifo aquilotto è vicino ai calciatori. A testimoniarlo, la partita di beneficenza tenutasi giovedì sera tra una selezione di ultras e la squadra.

Formazione. Squadra che, nella mattina dello stesso giorno, aveva effettuato il classico test infrasettimanale che aveva dato segnali positivi a Stringara, soprattutto riguardo ad alcuni calciatori apparsi sottotono nelle ultime uscite. Su tutti, Insigne, ancora a secco nonostante il buon numero di presenze. Per il napoletano queste due gare saranno le ultime possibilità di lasciare il segno a Cava e il tecnico, con ogni probabilità, gli darà fiducia.  Migliora invece Cipriani, la cui presenza a Giulianova ha sorpreso tutti. Il difensore, sempre alle prese con un problema al ginocchio, col Foggia sarà al suo posto accanto a Noverino e D’Orsi. In mediana Favasuli e Spinelli sono favoriti, affiancati dall’instancabile Bacchiocchi e da Radi. In attacco, probabile il reinserimento di Insigne con Schetter e Turienzo.

I foggiani disertano. Non saranno al loro, di posto, i tifosi del Foggia. Dopo il via libera del Viminale alla trasferta di Cava, i supporters rossoneri hanno deciso di disertare in segno di protesta contro decisioni che “evidenziano, anche ai più ciechi oppositori delle ragioni ultras, che siamo sempre stati di fronte ad uno stato di cose alquanto grottesco e ridicolo”. La gara, infatti, era stata etichettata “ad alto rischio” dall’Osservatorio ministeriale.

Tutto sui PLAY OUT

Davide Lamberti – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali7 ore fa

Serie A Femminile nel guado: professionismo e anima dilettantistica

La transizione verso lo status di tipo professionistico della Serie A Femminile è ormai un dato di fatto. La ristrettezza...

Editoriali3 settimane fa

Juventus Women, Braghin e una certa visione di futuro del calcio femminile italiano

Stefano Braghin ha percorso un cammino straordinario da quando è alla barra di comando del club bianconero. Il passaggio del...

Calciomercato1 mese fa

Il talento di Sofia Cantore, una vera ‘predestinata’

Quando l’estate scorsa Sofia Cantore approdò alla Florentia, in prestito dalla Juventus Women grazie ai buoni uffici del direttore generale...

Opinioni1 mese fa

Serie A Femminile: quando le gerarchie contano. Dopo tre giornate classifica spaccata in due

In un campionato con dodici squadre e appena 22 partite da giocare, tre giornate contano parecchio. La classifica è già...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile, a proposito di professionismo e di azionariato popolare a Napoli

Non siamo nati ieri. Tutti sappiamo che il gioco del calcio non è solo un gioco, ma è anche un’azienda....

Opinioni2 mesi fa

Il senso dei tifosi per il calcio

Il calcio è uno sport bellissimo. Per le intrinseche dinamiche del gioco, ma anche per la valenza sociale e la...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

Sembrerebbe proprio che la festa sia finita, per il calcio professionistico europeo e, di conseguenza, per quello italiano. La crisi...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi