Connect with us

Pubblicato

il

taranto-pescara03Nell’ultima partita casalinga del campionato il Pescara riceve in casa un Potenza ormai privo di stimoli e già retrocesso dalla Lega Calcio a causa degli illeciti sportivi commessi durante la partita con la Salernitana risalente al 2008.

Schieramenti. Contro i potentini mister Di Francesco (assenti: Zizzari squalificato, oltre a Romito, Verratti e Olivi indisponibili) sembra orientato a ricorrere al turn over, lasciando a riposo coloro che finora hanno avuto maggiore spazio. Modulo praticamente riconfermato, ovvero il 4-4-2, ma con uomini diversi. In difesa dovrebbero rivedersi Medda, Sembroni e Vitale, a centrocampo dovrebbero giocare Gessa e Bonanni. In attacco Sansovini, che rientra dalla squalifica, è pronto a far coppia con il bomber Ganci. Nel Potenza out lo squalificato Prisco e gli infortunati Magliocco, Evangelista, Porcaro e Giannusa. Mister Capuano opterà per un 3-5-1-1. In difesa dovrebbero agire Chiavaro, l’ex Taccola e Langella; a centrocampo Berardi, De Simone, Frezza e Profeta; Catania si posizionerà dietro l’unica punta Aquino (reduce da un infortunio e pronto quindi ad una staffetta con l’altro attaccante Manno).

Le dichiarazioni della vigilia. “Il Potenza è una squadra un po’ particolare – dice Di Francesco -, è una mina vagante e per questo motivo va presa con le molle. Abbiamo preparato questa partita come sempre con grande attenzione, come abbiamo fatto con quelle di Verona e Foggia.”

Giornata biancoazzurra. Per la sfida con i lucani la società ha indetto la giornata biancoazzurra: non saranno validi gli abbonamenti comunque gli abbonati, hanno il diritto di prelazione e si possono acquistare i biglietti entro domani fino a poche ore di inizio partita.

Terna arbitrale. La gara tra Pescara e Potenza sarà diretta dall’arbitro Donati di Ravenna (assistenti: Pennacchio e Bordini).

Tutto sui PLAY OFF

Rita Consorte www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali1 settimana fa

Juventus Women, Braghin e una certa visione di futuro del calcio femminile italiano

Stefano Braghin ha percorso un cammino straordinario da quando è alla barra di comando del club bianconero. Il passaggio del...

Calciomercato3 settimane fa

Il talento di Sofia Cantore, una vera ‘predestinata’

Quando l’estate scorsa Sofia Cantore approdò alla Florentia, in prestito dalla Juventus Women grazie ai buoni uffici del direttore generale...

Opinioni3 settimane fa

Serie A Femminile: quando le gerarchie contano. Dopo tre giornate classifica spaccata in due

In un campionato con dodici squadre e appena 22 partite da giocare, tre giornate contano parecchio. La classifica è già...

Editoriali1 mese fa

Serie A Femminile, a proposito di professionismo e di azionariato popolare a Napoli

Non siamo nati ieri. Tutti sappiamo che il gioco del calcio non è solo un gioco, ma è anche un’azienda....

Opinioni2 mesi fa

Il senso dei tifosi per il calcio

Il calcio è uno sport bellissimo. Per le intrinseche dinamiche del gioco, ma anche per la valenza sociale e la...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

Sembrerebbe proprio che la festa sia finita, per il calcio professionistico europeo e, di conseguenza, per quello italiano. La crisi...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile, per nuove prospettive puntare verso nuovi orizzonti

La prima partita del campionato di Serie A Femminile, stagione 2020-21, si è giocata il 22 agosto 2020. La maggior...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film