Connect with us
Avatar

Pubblicato

il

lazio_tifosiIl calcio italiano perde ancora una volta la faccia. La precarietà dello sport nazional popolare per eccellenza, già alla deriva rispetto a quello del resto d’Europa, ha trovato conferma in una serata davvero disgustosa.

All’Olimpico di Roma è andata in scena una vera e propria farsa, di quelle che i veri tifosi di calcio non vorrebbero mai vedere. Una vergogna dal sapore molto italiana, alla quale il calcio nostrano ci ha assuefatti da decenni e che puntualmente ripropone senza mai fare sconti.

Tifoserie discutibili, giocatori e società succubi, risultati taroccati. Questo il quadro che le televisioni milionarie hanno mandato in onda per il disappunto di milioni di appassionati di calcio. Tifosi che minacciano la propria squadra con cori del tipo “se vincete ve menamo”. Giocatori che smettono di giocare e perdono non solo la partita ma anche la faccia, mentre tanti altri colleghi nella stessa giornata hanno dato tutto per il raggiungimento dell’obiettivo.

Il bello è che c’è anche chi gioisce di questo scempio, probabilmente inconsapevole del fatto che la ruota un giorno o l’altro potrebbe girare a proprio sfavore. L’autogol più clamoroso è stato comunque quello dei tifosi che, esponendo lo striscione “Mourinho uomo vero in un calcio finto”, hanno finito per accusare se stessi e la propria squadra di una slealtà manifestata in modo palese agli occhi di tutti.

Non siamo qui a parlare di Ufficio indagini (potrebbero anche chiuderlo vista la sua quasi inutilità), ma ci riferiamo alla lealtà sportiva che dovrebbe essere il traino e la priorità assoluta di uno sport pulito e vero. Ancora una volta abbiamo dovuto assistere, invece, alla sconfitta del calcio nella sua essenza e nelle sue prerogative. Continuare con questi comportamenti significherà dare l’addio definitivo al calcio e alla crudele bellezza della sua imprevedibilità.

Ci sono persone che, in alcuni momenti di difficoltà del calcio italiano, si sono vergognati di dare da mangiare alla propria famiglia in quanto parte integrante di un sistema bacato. Chissà se anche stavolta li pervaderà un po’ di vergogna. O se, viceversa, riusciranno ad esultare anche per  quella che è stata e resterà una vera e propria farsa.

Stefano Cordeschi – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film