Connect with us

Pubblicato

il

Roma_OlimpicoI segnali che giungono dal resto d’Europa evidentemente non bastano, alla Casta che ha in pugno le sorti del Belpaese, per capire che si sta tirando troppo la corda.  

Le immagini di un paese in fiamme e sull’orlo del baratro che ci arrivano a getto continuo dalla Grecia, il palazzo del parlamento di Atene assediato, le aggressioni (per ora solo verbali) ai politici ellenici accusati di aver fatto razzia delle risorse non significano proprio nulla per i nostri rappresentanti?

Si direbbe di no, vista l’arroganza e la spocchia che contrassegna da sempre chi dovrebbe essere stato eletto, in Italia, per tutelare gli interessi generali e non per continuare a zappare il suo personale orticello con pervicacia degna di miglior causa. Le prove di questo atteggiamento sono infinite. Il calcio, per il ruolo sociale che svolge e la visibilità che offre, rappresenta un veicolo mediatico di cui la Casta sta però cominciando ad abusare.

La prova provata arriva da un’interessante riflessione di Roberto Stracca, tratta dal suo blogDentro lo Stadio”. Un suggestivo scenario della protervia che ha connotato la partecipazione di politici, e Vip di varia natura, alla finale di Coppa Italia Inter-Roma giocata all’Olimpico.

La facciamo nostra e la proponiamo ai nostri lettori. A qualcuno potrebbe essere sfuggita. E non ci sembra davvero il caso.

“Storia d’ordinaria Italia. Dove “la Casta” è sempre “la Casta”. Come i libri di Rizzo e Stella ci hanno insegnato. Roma-Inter, pardon Inter-Roma (anche se si giocava nella capitale), finale di Coppa Italia ad alto rischio. Viene deciso, per motivi d’ordine pubblico, di chiudere le zone limitrofe allo stadio al traffico. Auto e motorini vengono fatti fermare e posteggiare lontano dall’Olimpico. Così, chi era in zona vede dalle 17 una fiumana di persone, (donne, anziani e bambini naturalemte compresi) arrancare verso lo stadio. Un corteo pacifico e colorito che si avvicina agli spalti. Solo che mentre percorre Via dei Gladiatori, sente strombazzare alle sue spalle, deve spostarti, togliersi di mezzo. Perché? Ci sono auto, tante auto che devono passare. Ma come? Non era vietato?  Ma si sa che c’è sempre qualcuno che è più uguale degli altri. Sono le auto blu, che più si dice che verranno tagliate, più se ne vedono in circolazione. Passi per il presidente del Senato, Schifani, ma chi erano gli altri? Tutti membri del governo? Neanche a metterci dentro l’Unione Europea allargata! E poi dice che la gente si allontana dagli stadi…”.   

Redazioneweb – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali6 ore fa

Serie A Femminile nel guado: professionismo e anima dilettantistica

La transizione verso lo status di tipo professionistico della Serie A Femminile è ormai un dato di fatto. La ristrettezza...

Editoriali3 settimane fa

Juventus Women, Braghin e una certa visione di futuro del calcio femminile italiano

Stefano Braghin ha percorso un cammino straordinario da quando è alla barra di comando del club bianconero. Il passaggio del...

Calciomercato1 mese fa

Il talento di Sofia Cantore, una vera ‘predestinata’

Quando l’estate scorsa Sofia Cantore approdò alla Florentia, in prestito dalla Juventus Women grazie ai buoni uffici del direttore generale...

Opinioni1 mese fa

Serie A Femminile: quando le gerarchie contano. Dopo tre giornate classifica spaccata in due

In un campionato con dodici squadre e appena 22 partite da giocare, tre giornate contano parecchio. La classifica è già...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile, a proposito di professionismo e di azionariato popolare a Napoli

Non siamo nati ieri. Tutti sappiamo che il gioco del calcio non è solo un gioco, ma è anche un’azienda....

Opinioni2 mesi fa

Il senso dei tifosi per il calcio

Il calcio è uno sport bellissimo. Per le intrinseche dinamiche del gioco, ma anche per la valenza sociale e la...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

Sembrerebbe proprio che la festa sia finita, per il calcio professionistico europeo e, di conseguenza, per quello italiano. La crisi...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi