Connect with us

Pubblicato

il

premio_PriscoNello splendido teatro Marruccino di Chieti, gremito per l’occasione, si è svolta la VII edizione del Premio Nazionale “Giuseppe Prisco” dedicato alla lealtà, alla correttezza e alla simpatia sportiva. In concomitanza si è tenuta anche la VI Edizione del Premio Nazionale di Giornalismo “Nando Martellini”.

I premi sono stati assegnati al presidente del Napoli, Aurelio De Laurentiis,  al calciatore dell’Inter, Diego Milito, all’ex allenatore del Cagliari, Massimiliano Allegri e al giornalista Alfredo Provenzali, storico conduttore della trasmissione radiofonica “Tutto il calcio minuto per minuto”. Un premio speciale è stato conferito al giornalista sportivo abruzzese Antonio Monaco.

Alla cerimonia erano presenti, tra gli altri, il Comandante Interregionale dei Carabinieri “Ogaden” generale di Corpo d’Armata Maurizio Scoppa, il Prefetto di Chieti Vincenzo Greco, il Sindaco Umberto Di Premio, il Presidente della Provincia Enrico Di Giuseppantonio e numerose altre autorità civili e militari.

I vincitori del Premio hanno ritirato personalmente l’ambito trofeo, consistente in una pregevole opera del noto scultore Pietro Cascella. Ha fatto eccezione Diego Milito, tenuto precauzionalmente a riposo della società in vista dei pressanti e delicati impegni della squadra in questa stagione. Il suo premio è stato ritirato da Mario Corso e da Tarcisio Burgnich, espressamente delegati dal presidente dell’Inter Massimo Moratti.

Il primo a salire sul palco è stato il Presidente del Napoli, Aurelio De Laurentis: “Sono molto orgoglioso di ricevere questo premio – ha detto il presidente –  e poi, mi trovo in una città Chieti molto vicina a Fabio Quagliarella. Gesti maleducati come quello di Totti commesso nella partita di Coppa Italia, Roma-Inter devono essere cancellati – prosegue De Laurentis – il calcio è altro; auspico che questo calcio si liberi di gente come Blatter e Platini.

Il secondo premio è stato assegnato all’ex giocatore del Pescara e ora allenatore Massimiliano Allegri. Il tecnico, nel giro di tre anni dal 2008 al 2010, si è aggiudicato due Panchine d’oro e adesso il Premio Prisco. “E’ stato un periodo determinante per la mia carriera e la mia maturazione calcistica quello della mia  militanza nelle fila del Pescara, – ha dichiarato Allegri -, e di avvio alla professione di tecnico, anche grazie al mio “maestro (riferendosi a Giovanni Galeone, presente tra il pubblico) che voglio ringraziare anche qui”. “Per quanto concerne il mio futuro; per adesso mi godo ancora un altro periodo di vacanza. Ringrazio Cellino, presidente del Cagliari, per la pazienza e la fiducia manifestata nonostante le cinque sconfitte consecutive iniziali”.

L’ultimo a salire sul palco è stato il giornalista di “Tutto il calcio minuto per minuto”, Alfredo Provenzali: “ Ho intenzione di continuare fino a quando qualcuno mi dirà: adesso vattene”.

Rita Consorte – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali1 settimana fa

Juventus Women, Braghin e una certa visione di futuro del calcio femminile italiano

Stefano Braghin ha percorso un cammino straordinario da quando è alla barra di comando del club bianconero. Il passaggio del...

Calciomercato3 settimane fa

Il talento di Sofia Cantore, una vera ‘predestinata’

Quando l’estate scorsa Sofia Cantore approdò alla Florentia, in prestito dalla Juventus Women grazie ai buoni uffici del direttore generale...

Opinioni3 settimane fa

Serie A Femminile: quando le gerarchie contano. Dopo tre giornate classifica spaccata in due

In un campionato con dodici squadre e appena 22 partite da giocare, tre giornate contano parecchio. La classifica è già...

Editoriali1 mese fa

Serie A Femminile, a proposito di professionismo e di azionariato popolare a Napoli

Non siamo nati ieri. Tutti sappiamo che il gioco del calcio non è solo un gioco, ma è anche un’azienda....

Opinioni2 mesi fa

Il senso dei tifosi per il calcio

Il calcio è uno sport bellissimo. Per le intrinseche dinamiche del gioco, ma anche per la valenza sociale e la...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

Sembrerebbe proprio che la festa sia finita, per il calcio professionistico europeo e, di conseguenza, per quello italiano. La crisi...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile, per nuove prospettive puntare verso nuovi orizzonti

La prima partita del campionato di Serie A Femminile, stagione 2020-21, si è giocata il 22 agosto 2020. La maggior...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film