Connect with us

Pubblicato

il

Perugia_stadio_curiNon trova sbocco la crisi societaria del Perugia, club che ha disputato il girone A della Prima Divisione di Lega Pro, sommerso da una massa debitoria imponente. Il comunicato ufficiale che compare sul sito web della società umbra , emesso dopo la riunione che si è svolta ieri con gli acquirenti rappresentati dal commercialista fiorentino Ermini, non lascia molto spazio all’ottimismo. Lo riportiamo integralmente.

“Il Perugia Calcio e i Consiglieri indicati dall’Assemblea si sono riuniti in data odierna, come stabilito avanti al Sindaco di Perugia nella giornata di martedì 11 maggio u.s., presso la sede sociale, per dar seguito ai contenuti di quella riunione. Il Perugia Calcio in ottemperanza di quanto stabilito esibiva note di quantificazione dei crediti (garantiti) e gli esatti presupposti economici per la loro definizione. Il tutto per un importo complessivo rientrante nel budget preventivato per ripatrimonializzare la Società. Il Dott. Nicola Ermini esibiva per proprio conto bozza di fideiussione non definitiva. Quanto sopra induceva le parti tutte ad aggiornarsi. Detto comunicato è stato redatto sull’accordo di tutti i partecipanti alla riunione”.

La sospirata cessione del club dal presidente Covarelli alla cordata Ermini non si è dunque formalizzata. Rabbia tra i circa cento tifosi, rimasti in attesa trepidante dell’esito del confronto sotto una pioggia battente.

A questo punto, sul buon esito di una televonovela dai contorni tragicomici ci credono in pochi a Perugia. L’attenzione si concentra su martedì 18 maggio. In quella data il giudice Rana dovrà decidere sulle istanze di fallimento. In assenza di notizie ufficiali dovrebbero essere quelle di Pomponi, Losole, del notaio Pettinacci (108mila euro) e di un giocatore (15mila euro).

Secondo fonti perugine non confermate da note stampa ufficiali, sembra che martedì 18 anche la Procura della Repubblica parteciperà con un suo rappresentante all’udienza dibattimentale. 

Redazioneweb – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali6 ore fa

Serie A Femminile nel guado: professionismo e anima dilettantistica

La transizione verso lo status di tipo professionistico della Serie A Femminile è ormai un dato di fatto. La ristrettezza...

Editoriali3 settimane fa

Juventus Women, Braghin e una certa visione di futuro del calcio femminile italiano

Stefano Braghin ha percorso un cammino straordinario da quando è alla barra di comando del club bianconero. Il passaggio del...

Calciomercato1 mese fa

Il talento di Sofia Cantore, una vera ‘predestinata’

Quando l’estate scorsa Sofia Cantore approdò alla Florentia, in prestito dalla Juventus Women grazie ai buoni uffici del direttore generale...

Opinioni1 mese fa

Serie A Femminile: quando le gerarchie contano. Dopo tre giornate classifica spaccata in due

In un campionato con dodici squadre e appena 22 partite da giocare, tre giornate contano parecchio. La classifica è già...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile, a proposito di professionismo e di azionariato popolare a Napoli

Non siamo nati ieri. Tutti sappiamo che il gioco del calcio non è solo un gioco, ma è anche un’azienda....

Opinioni2 mesi fa

Il senso dei tifosi per il calcio

Il calcio è uno sport bellissimo. Per le intrinseche dinamiche del gioco, ma anche per la valenza sociale e la...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

Sembrerebbe proprio che la festa sia finita, per il calcio professionistico europeo e, di conseguenza, per quello italiano. La crisi...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi