Connect with us

Pubblicato

il

Atalanta_presidente_RuggeriLa retrocessione in serie B costerà molto all’Atalanta (nella foto: il presidente Ruggeri), anche in termini economici. La discesa in cadetteria avverrà infatti, come è stato precisato dal CdA, con una perdita d’esercizio valutata in 15 milioni di euro come rende noto L’Eco di Bergamo. Una somma derivante dal deficit di 3 milioni dell’esercizio in chiusura, cui vanno sommati altri 12 milioni di euro presunti da computare nel prossimo campionato di serie B.

A fronte di queste perdite, i ricavi derivanti dai diritti televisivi scenderanno dagli attuali 20 milioni di euro (che si sarebbero incrementati l’anno prossimo di un buon 30%, a seguito della vendita collettiva introdotta dalla legge Melandri) alla ben più modesta cifra di 3 milioni in cadetteria.

E’ anche vero che, durante il primo anno, è previsto un contributo di solidarietà che sarà pari per i bergamaschi a 7milione500mila euro. Una cifra che verrà meno, aprendo falle di bilancio ulteriori, nel caso non venisse centrata l’immediata risalita in serie A. Statisticamente questo obiettivo è stato ottenuto dal club orobico quattro volte su cinque nella prima stagione di B e una nella seconda.

Dati che fanno ben sperare per il futuro, anche se per pareggiare il deficit di bilancio bisognerà procedere a qualche dolorosa vendita in sede di calcio mercato (salvo iniezioni di danaro fresco nelle casse del club). 

So. Gian. – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali6 ore fa

Serie A Femminile nel guado: professionismo e anima dilettantistica

La transizione verso lo status di tipo professionistico della Serie A Femminile è ormai un dato di fatto. La ristrettezza...

Editoriali3 settimane fa

Juventus Women, Braghin e una certa visione di futuro del calcio femminile italiano

Stefano Braghin ha percorso un cammino straordinario da quando è alla barra di comando del club bianconero. Il passaggio del...

Calciomercato1 mese fa

Il talento di Sofia Cantore, una vera ‘predestinata’

Quando l’estate scorsa Sofia Cantore approdò alla Florentia, in prestito dalla Juventus Women grazie ai buoni uffici del direttore generale...

Opinioni1 mese fa

Serie A Femminile: quando le gerarchie contano. Dopo tre giornate classifica spaccata in due

In un campionato con dodici squadre e appena 22 partite da giocare, tre giornate contano parecchio. La classifica è già...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile, a proposito di professionismo e di azionariato popolare a Napoli

Non siamo nati ieri. Tutti sappiamo che il gioco del calcio non è solo un gioco, ma è anche un’azienda....

Opinioni2 mesi fa

Il senso dei tifosi per il calcio

Il calcio è uno sport bellissimo. Per le intrinseche dinamiche del gioco, ma anche per la valenza sociale e la...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

Sembrerebbe proprio che la festa sia finita, per il calcio professionistico europeo e, di conseguenza, per quello italiano. La crisi...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi