Connect with us

Pubblicato

il

Mantova_panoramica_stadioNon sarà una partita come le altre, quella in programma al Martelli (nella foto) tra Mantova e Torino.

Innanzitutto perché rappresenta una sorta di rivincita rispetto alla doppia sfida di quattro anni fa nella finale playoff per la serie A quando il Mantova di Domenico Di Carlo, dopo aver vinto 4-2 la gara di andata, fu sconfitto allo Stadio Olimpico di Torno per 3-1 dopo i tempi supplementari.

In secondo luogo perché, sotto il profilo più strettamente circostanziale, è una sorta di ultima spiaggia per entrambe le squadre: i virgiliani hanno l’occasione di salire sul treno salvezza e i granata di agganciare il terzo posto in classifica.

Come spesso è accaduto quest’anno la vendita dei biglietti è stata gestita come peggio non si poteva. Il balletto che ne è seguito sul divieto di trasferta ai sostenitori del Toro, tra interlocutorie riunioni in Prefettura per garantire l’ordine pubblico, sta contribuendo a creare un pericoloso stato di tensione tra le opposte tifoserie. 

Si parla di oltre tremila granata pronti a mettersi in viaggio verso lo stadio Martelli di Mantova (che arriveranno da Torino e dalle regioni limitrofe), mentre il settore ospiti ne può accogliere solo 2200. Il momento del sold out è vicino e il rischio di mescolare sostenitori virgiliani e  torinisti incombe. Le vecchie ferite tra le due tifoserie, risalenti alla stagione 2005-06, non sono state ancora rimarginate e la convivenza nella stessa categoria delle due compagini ha contribuito a riaprirle.  

Il Mantova, a conferma di quanto la partita con il Torino sia sentita in chiave rivincita e di come venga considerata una sorta di viatico verso la salvezza, ha indetto la “giornata biancorossa”. Gli abbonamenti non saranno validi e i biglietti sono stati messi in vendita già a partire dall’11 maggio.

A questo si deve aggiungere il grave momento economico attraversato dalla squadra virigiliana, con il presidente Lori impantanato nelle difficoltà economica della sua azienda (la Nuova Pansac) e i giocatori sul piede di guerra da molte settimane. Ciò che non ha impedito nel turno scorso al Mantova di conquistare un prezioso pareggio allo Scida con il Crotone. Un risultato che rappresenta un pungolo in più per l’ambiente, pronto a ricompattarsi intorno alla squadra. 

So. Gianwww.calciopress.net

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali1 settimana fa

Juventus Women, Braghin e una certa visione di futuro del calcio femminile italiano

Stefano Braghin ha percorso un cammino straordinario da quando è alla barra di comando del club bianconero. Il passaggio del...

Calciomercato3 settimane fa

Il talento di Sofia Cantore, una vera ‘predestinata’

Quando l’estate scorsa Sofia Cantore approdò alla Florentia, in prestito dalla Juventus Women grazie ai buoni uffici del direttore generale...

Opinioni3 settimane fa

Serie A Femminile: quando le gerarchie contano. Dopo tre giornate classifica spaccata in due

In un campionato con dodici squadre e appena 22 partite da giocare, tre giornate contano parecchio. La classifica è già...

Editoriali1 mese fa

Serie A Femminile, a proposito di professionismo e di azionariato popolare a Napoli

Non siamo nati ieri. Tutti sappiamo che il gioco del calcio non è solo un gioco, ma è anche un’azienda....

Opinioni2 mesi fa

Il senso dei tifosi per il calcio

Il calcio è uno sport bellissimo. Per le intrinseche dinamiche del gioco, ma anche per la valenza sociale e la...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

Sembrerebbe proprio che la festa sia finita, per il calcio professionistico europeo e, di conseguenza, per quello italiano. La crisi...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile, per nuove prospettive puntare verso nuovi orizzonti

La prima partita del campionato di Serie A Femminile, stagione 2020-21, si è giocata il 22 agosto 2020. La maggior...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film