Connect with us

Pubblicato

il

Torino_curva_primaveraPiù si avvicina l’introduzione della Tessera del tifoso, resa obbligatoria dal Ministro dell’Interno Robero Maroni, più si moltiplicano le iniziative di protesta dei gruppi organizzati. Oggi diamo conto, dopo le molte altre giù segnalate, dell’iniziativa promossa dai tifosi granata del Toro. Prima della gara interna con il Cittadella, sfileranno in corteo partendo dallo storico stadio Filadelfia per gridare il loro no all’introduzione del controverso documento. Riportiamo la nota ufficiale diffusa dai gruppi organizzati.

“La fine della stagione si avvicina e con essa l’introduzione della famigerata tessera del tifoso. Abbiamo più volte detto i motivi per cui siamo fortemente contrari a quest’ultima trovata del nostro ministero. Ci opponiamo a questo provvedimento perché è un ulteriore, intollerabile strumento di controllo personale, attraverso la tessera verranno catalogate e schedate milioni di persone e la polizia avrà il diritto di selezionare chi potrà o meno entrare allo stadio. Non abbiamo intenzione di chiedere il permesso alla questura per entrare a casa nostra, non intendiamo farci schedare ulteriormente solo per esercitare quello che è un nostro diritto, andare allo stadio a tifare per il Toro, non ci interessa avere una carta di credito rintracciabile in ogni momento e rimpinguare i conti delle banche. Non ci vogliamo piegare a questa tessera che ucciderà il tifo e cancellerà la Maratona e siamo pronti a lottare per difendere i nostri diritti e la nostra curva. Per questo Domenica 30 Maggio prima della partita casalinga con il Cittadella partiremo con un corteo contro la tessera del tifoso e invitiamo tutti i sostenitori granata, ultras e non, a partecipare in massa e combattere con noi questa fondamentale battaglia! Ci troveremo al Fila a partire dalle 11.30 e da lì partiremo per raggiungere la curva Maratona, prima dell’inizio della partita. Domenica 30 Maggio tutti in strada per urlare: NO ALLA TESSERA DEL TIFOSO! (Curva Maratona, Curva Primavera)”. 

So. Gian. – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali6 ore fa

Serie A Femminile nel guado: professionismo e anima dilettantistica

La transizione verso lo status di tipo professionistico della Serie A Femminile è ormai un dato di fatto. La ristrettezza...

Editoriali2 settimane fa

Juventus Women, Braghin e una certa visione di futuro del calcio femminile italiano

Stefano Braghin ha percorso un cammino straordinario da quando è alla barra di comando del club bianconero. Il passaggio del...

Calciomercato1 mese fa

Il talento di Sofia Cantore, una vera ‘predestinata’

Quando l’estate scorsa Sofia Cantore approdò alla Florentia, in prestito dalla Juventus Women grazie ai buoni uffici del direttore generale...

Opinioni1 mese fa

Serie A Femminile: quando le gerarchie contano. Dopo tre giornate classifica spaccata in due

In un campionato con dodici squadre e appena 22 partite da giocare, tre giornate contano parecchio. La classifica è già...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile, a proposito di professionismo e di azionariato popolare a Napoli

Non siamo nati ieri. Tutti sappiamo che il gioco del calcio non è solo un gioco, ma è anche un’azienda....

Opinioni2 mesi fa

Il senso dei tifosi per il calcio

Il calcio è uno sport bellissimo. Per le intrinseche dinamiche del gioco, ma anche per la valenza sociale e la...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

Sembrerebbe proprio che la festa sia finita, per il calcio professionistico europeo e, di conseguenza, per quello italiano. La crisi...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi