Connect with us

Pubblicato

il

Cittadella_AbbracciIl Cittadella stende con pieno merito il Crotone (Bellazzini e doppietta di Ardemagni) e si guadagna matematicamente i play-off per la serie A con una giornata di anticipo. Inizio a fulmicotone dei granata, che attaccano a testa bassa senza timori reverenziali nei confronti dei quotati calabresi. Al 6′ Bellazzini prova ad imbeccare Ardemagni in area, ma Concetti è bravo ad intuire la giocata con un buon anticipo. La squadra di Foscarini continua a spingere, come se non sentisse il caldo (25^ gradi circa), sbloccando subito al 7′ il risultato al primo tiro in porta con un diagonale angolato di Bellazzini dopo un gran numero dell’attaccante granata con due dribbling ubriacanti in stile “Milito” al limite dell’area. Gli ospiti si fanno vedere all’undicesimo con un colpo di testa senza troppe pretese di Mazzarani sugli sviluppi di un corner di Morleo, su cui Pierobon para a terra.

E’ solo un fuoco di paglia per la formazione di Lerda, che subisce troppo la pressione del Cittadella. Al 14′ punizione-bomba di Dalla Bona, che trova Concetti di pugno in angolo. Due minuti dopo tocco fuori di Ardemagni su cross di Pettinari dalla sinistra. In campo ci sono solo i padroni di casa, che macinano gioco con diverse palle-gol. Come al 21′ con un diagonale fuori misura e un tiro alto sulla traversa al 23′ di Ardemagni. Ma l’episodio che cambia scenario alla gara è il rigore per il Cittadella al 29′ (fallo di Galeoto su Ardemagni) con l’espulsione del difensore crotonese per aver impedito una chiara occasione da rete e la successiva trasformazione dello stesso Ardemagni (21^ gol stagionale). Una mazzata per i calabresi, che tentano la via della rete con un tiro fuori di Degano al 36′.

Anzi i granata potrebbero addirittura triplicare in due circostanze nel giro di due minuti. Prima è Bellazzini a sparare addosso a Concetti al 45′ dal limite dell’area e poi è Pettinari a mancare la porta di un soffio con un diagonale velenoso. Ripresa con il Cittadella a controllare la gara senza grossi patemi d’animo e il Crotone in 10 uomini generosamente rivolto in attacco senza convinzione. Lerda inserisce Zito e Gabioneta per gli evanescenti De Martino e Russotto, ma i granata chiudono la pratica calabrese al 10′ con il solito Ardemagni, che di testa insacca un preciso lancio di Pettinari dalla sinistra. Per il resto poco da segnalare se non il rientro in campo di Iunco al dopo oltre un mese al posto dell’esausto Bellazzini. Il Cittadella sfiora il poker in due occasioni con Ardemagni al 21′ (svirgolata al volo da centro area) e Pettinari al 23′ con una gran botta alta di poco sulla traversa. Al 28′ incredibile espulsione per doppia ammonizione (la prima addirittura dalla panchina) del neo-entrato Curiale, la cui partita quattro minuti circa.

Del Crotone praticamente neanche l’ombra nel secondo tempo, ad eccezione di un tiro fuori misura di Ginestra dai venti metri al 40′. Al triplice fischio grande festa al “Tombolato” per i tifosi granata, che andranno a Torino nello scontro diretto per mantenere almeno il quinto posto con il vantaggio di un punto in più sul Toro.

Luigi Spatalino – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali1 settimana fa

Juventus Women, Braghin e una certa visione di futuro del calcio femminile italiano

Stefano Braghin ha percorso un cammino straordinario da quando è alla barra di comando del club bianconero. Il passaggio del...

Calciomercato3 settimane fa

Il talento di Sofia Cantore, una vera ‘predestinata’

Quando l’estate scorsa Sofia Cantore approdò alla Florentia, in prestito dalla Juventus Women grazie ai buoni uffici del direttore generale...

Opinioni3 settimane fa

Serie A Femminile: quando le gerarchie contano. Dopo tre giornate classifica spaccata in due

In un campionato con dodici squadre e appena 22 partite da giocare, tre giornate contano parecchio. La classifica è già...

Editoriali1 mese fa

Serie A Femminile, a proposito di professionismo e di azionariato popolare a Napoli

Non siamo nati ieri. Tutti sappiamo che il gioco del calcio non è solo un gioco, ma è anche un’azienda....

Opinioni2 mesi fa

Il senso dei tifosi per il calcio

Il calcio è uno sport bellissimo. Per le intrinseche dinamiche del gioco, ma anche per la valenza sociale e la...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

Sembrerebbe proprio che la festa sia finita, per il calcio professionistico europeo e, di conseguenza, per quello italiano. La crisi...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile, per nuove prospettive puntare verso nuovi orizzonti

La prima partita del campionato di Serie A Femminile, stagione 2020-21, si è giocata il 22 agosto 2020. La maggior...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film