Connect with us

Pubblicato

il

Della_ValleGli striscioni appesi sulle cancellate del Franchi sono, da sempre, il modo scelto dai tifosi viola per dialogare con la società e per esprimere opinioni (nel bene e nel male).

 

Stamattina ne sono comparsi due che esprimono compiutamente il disagio ambientale che sta mettendo il sigillo alla sfortunata e deludente stagione della Fiorentina. 

Molto chiaro il primo messaggio, diretto contro la gestione ondivaga della società da parte della proprietà marchigiana: “Della Valle, ora tocca a voi. Andatevene”. Ancora più tagliente il contenuto del secondo striscione, che porta la firma degli Ultras Parterre: “Calciopoli, bugie, ricatti, speculazione: lo stile Della Valle! Ora basta!”.

 

I tifosi rimproverano ai Della Valle gli scarsi investimenti nell’ultima stagione e la voglia di far cassa dimostrata da cessioni importanti e non controbilanciata da arrivi all’altezza.

 

Ad aggravare la situazione ci si è messo l’inaspettato abbandono di Diego Della Valle, che ha preso le distanze dalla società rinunciando al ruolo di patron e lasciando la patata bollente nelle mani del fratello Andrea (il cui carisma e la cui capacità di intermediazione con il contesto sono di gran lunga inferiori).

 

Ciliegina sulla torta il doloroso distacco con Cesare Prandelli, primo candidato alla panchina della Nazionale. Si rimprovera ai Della Valle il modo opaco con il quale è stato gestito questo delicato passaggio. Non si dimentichi che si sta parlando di un allenatore che ha occupato la panchina viola per cinque anni e di un personaggio che è entrato dentro al cuore della città fino a essere insignito del Fiorino d’oro.

 

Si delinea una spaccatura interna nella tifoseria sulla posizione da assumere con i Della Valle, in quanto gran parte dei sostenitori viola sanno che non ci sono alternative a questa dirigenza.

Restano comunque i molti errori tattici fin qui commessi, che i due imprenditori marchigiani rischiano di pagare caro in termini di consenso. 

 

So. Gian. – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali4 settimane fa

Serie A Femminile, occorre ossigeno: in campo la ‘meglio gioventù’

✅ Il passaggio al professionismo della Serie A Femminile rende ineludibile il potenziamento dei settori giovanili 👉🏾 “Serie A Femminile  e...

Opinioni1 mese fa

Il senso dei tifosi per il calcio

Il calcio è uno sport bellissimo. Per le intrinseche dinamiche del gioco, ma anche per la valenza sociale e la...

Editoriali1 mese fa

La Serie A Femminile scende a 10 club dal 2022-23: è una riforma affrettata?

👉🏽 La Divisione Calcio Femminile presieduta da Ludovica Mantovani, con il passaggio al professionismo, ha deciso che la serie A...

Editoriali1 mese fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

✅ La crisi post-pandemica sta falcidiando i bilanci dei club europei. In misura ancora più significativa di quelli italiani, i...

Editoriali1 mese fa

Serie A Femminile e professionismo, serve subito un progetto: se non ora, quando?

Il passaggio al professionismo della Serie A Femminile comporta l’entrata in un sistema calcio ormai alla canna del gas. Per...

Editoriali1 mese fa

Serie A Femminile e professionismo: sarà il migliore di tutti i tempi?

L’incipit di 👉🏾 “A tale of two cities” offre un’idea suggestiva della dicotomia all’interno della quale continua a muoversi il...

Editoriali2 mesi fa

Il calcio va in tilt: la Serie A Femminile e nuovi modelli di professionismo

La Serie A Femminile, con il passaggio al professionismo, si appresta a entrare in un sistema ormai alla canna del...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi