Connect with us

Pubblicato

il

Pescara_esultanzaSi prevede il tutto esaurito all’Adriatico per il ritorno della gara di play-off tra Pescara e Reggiana. All’andata i pescaresi, dopo 90’ di fuoco, sono riusciti a portare via un pareggio d’oro ai fini del passaggio per la finale che dovrà disputarsi con Hellas Verona o Rimini.

Sale la febbre tra la tifoseria, mentre la squadra continua la preparazione in vista di questa ennesima sfida da affrontare con le dovute premure. Bonanni ha lavorato regolarmente col gruppo dopo aver smaltito l’infortunio muscolare, Olivi in questi giorni si è allenato a parte e anche l’attaccante Zizzari non è al meglio della condizione dopo aver preso una brutta botta all’orecchio (è stata diagnosticata una parziale lesione del timpano) ma sarà regolarmente della partita.

Al 94’ della partita tra Reggiana e Pescara, Danilo Soddimo ha mancato di poco il gol del vantaggio dei biancoazzurri cogliendo un palo. “Si, c’è ancora rabbia – dice l’esterno pescarese -, però tutto appartiene ormai al passato, domenica ci sarà il ritorno e dobbiamo affrontare questa gara. Nulla è dato per scontato anche perché loro verranno qui per giocarsi l’ultima carta e ce la metteranno tutta. Dobbiamo essere bravi noi, a non sottovalutare niente e nessuno”.

Domenica all’Adriatico entusiasmo alle stelle e, sicuramente, il pubblico di casa rappresenterà l’arma in più della squadra. “Si, sono convinto, che sarà l’arma in più come già a Reggio Emilia – afferma Soddimo – , sembrava di giocare in casa, noi contiamo anche su questo fattore”.

Dopo la buona prova del secondo tempo, per Soddimo si profila una riconferma per domenica. “Non lo so, questo dovrete chiederlo al mister. Io sono a disponibile, lui farà delle scelte. Va bene così. Io sto bene – dichiara l’esterno destro – , questa settimana mi sono allenato con regolarità, quindi vedremo”. 

Rita Consorte www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali1 settimana fa

Juventus Women, Braghin e una certa visione di futuro del calcio femminile italiano

Stefano Braghin ha percorso un cammino straordinario da quando è alla barra di comando del club bianconero. Il passaggio del...

Calciomercato3 settimane fa

Il talento di Sofia Cantore, una vera ‘predestinata’

Quando l’estate scorsa Sofia Cantore approdò alla Florentia, in prestito dalla Juventus Women grazie ai buoni uffici del direttore generale...

Opinioni3 settimane fa

Serie A Femminile: quando le gerarchie contano. Dopo tre giornate classifica spaccata in due

In un campionato con dodici squadre e appena 22 partite da giocare, tre giornate contano parecchio. La classifica è già...

Editoriali1 mese fa

Serie A Femminile, a proposito di professionismo e di azionariato popolare a Napoli

Non siamo nati ieri. Tutti sappiamo che il gioco del calcio non è solo un gioco, ma è anche un’azienda....

Opinioni2 mesi fa

Il senso dei tifosi per il calcio

Il calcio è uno sport bellissimo. Per le intrinseche dinamiche del gioco, ma anche per la valenza sociale e la...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

Sembrerebbe proprio che la festa sia finita, per il calcio professionistico europeo e, di conseguenza, per quello italiano. La crisi...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile, per nuove prospettive puntare verso nuovi orizzonti

La prima partita del campionato di Serie A Femminile, stagione 2020-21, si è giocata il 22 agosto 2020. La maggior...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film