Connect with us
Avatar

Pubblicato

il

Cavese_Marcianise_Cipriani_golCava de’ Tirreni si mobilita. La situazione è incerta a due settimane dalla consegna del titolo sportivo al sindaco. Ancora nulla di ufficiale e il destino della Cavese resta appeso a un filo che deve continuare a tenere fino e oltre il 30 giugno; per rafforzarlo partono più iniziative che mirano a dare un futuro al calcio cavese.

La prima è la già nota Sogno Cavese, partita ufficialmente venerdì sera con l’assemblea pubblica in cui i promotori dell’iniziativa di azionariato popolare hanno voluto rendere note le iniziative del loro progetto. Un progetto a medio-lungo termine che consentirebbe ai tifosi aquilotti di gestire in maniera diretta un pezzo della società. Impossibile che in una cittadina come Cava si riesca a creare un movimento in grado di rilevare l’intero titolo. Tutto è quindi subordinato all’arrivo di un imprenditore interessato, al quale verrebbe sottoposto un progetto che prescinde dalla categoria di appartenenza della prossima Cavese, visto che l’iscrizione è ancora a rischio.

L’amministrazione comunale, dopo l’avallo a “Sogno Cavese”, ha manifestato l’intenzione di percorrere una strada parallela che punta ad assicurare l’iscrizione al campionato. Già dalla prossima settimana dovrebbe partire una vera e propria raccolta fondi organizzata dall’amministrazione e di cui l’assessore allo sport Carmine Adinolfi si renderà promotore: l’idea è quella di costituire un comitato che si faccia carico di raccogliere fondi da versare su un conto corrente bancario apposito e garantito dalla stessa amministrazione cavese. Prevista anche la possibilità di versare una quota per la sottoscrizione di un abbonamento anticipato (cifra diversa per ogni settore dello stadio) che verrà rilasciato in vista della prossima stagione. Inutile sottolineare che anche questa iniziativa, per quanto lodevole, non riuscirebbe a coprire l’intera spesa necessaria non tanto per l’iscrizione quanto per il ripianamento del debito. Anche qui sarà necessario che arrivi qualcuno ad acquistare il titolo sportivo. Se ciò dovesse accadere bene, altrimenti la quota versata verrà restituita.

La raccolta e la sottoscrizione di abbonamenti anticipati come “incentivo all’acquisto” per chi in queste settimane ha mostrato interesse per il titolo sportivo attualmente in mano al sindaco. La somma raccolta, infatti, sarà messa a concreta disposizione dell’acquirente che dovrà farsi carico di un debito che dalle ultime parole del sindaco ammonterebbe a circa 2 milioni di euro. Il sindaco e l’assessore allo sport trattano con un misterioso imprenditore disposto a investire nella Cavese. Il riserbo è costante ma lunedì ci sarà un incontro tra “Mister X” e i rappresentanti dell’amministrazione comunale. Torna in auge anche l’ipotesi Marchesano, socio minoritario di una cordata messa su da Cosimo D’Eboli (ex DS della Paganese) il cui esponente di riferimento non è però ancora noto, ma si tratterebbe di un imprenditore dell’agro nocerino. Costui avrebbe preso contatti con la vecchia dirigenza. Le due trattative paiono separate ma non è escluso che entrambe portino alla stessa persona.

Davide Lamberti  – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film