Connect with us
Avatar

Pubblicato

il

Calciopress_Archivio______04Il Comunicato n. 179L del 07 Giugno 2010 precisa che l’iscrizione ai campionati 2010-2011 di competenza della Lega Pro avverrà contestualmente alla concessione della Licenza Nazionale. Adempimenti amministrativi e finanziari. Modalità e termini di pagamento. Dichiarazioni liberatorie. Su Calciopress tutto quello che c’è da sapere in materia di iscrizione al campionato di Prima Divisione e di Seconda Divisione della Lega Pro per la stagione 2010-20111. 

ADEMPIMENTI AMMINISTRATIVI E FINANZIARI 

Ai fini della predisposizione e del deposito della documentazione per la concessione della Licenza Nazionale e per la contestuale iscrizione ai Campionati di competenza la disciplina degli adempimenti amministrativi e finanziari cui le società sono tenute ad attenersi viene annualmente stabilita dai competenti Organi Federali e di Lega. La Lega Pro, per la stagione sportiva 2010/2011, ha emanato le seguenti normative: 

A) Ogni Società dovrà far pervenire: a) entro il termine del 25 Giugno 2010 la documentazione richiesta al successivo punto 3) del presente Comunicato (dichiarazioni liberatorie); b) entro il termine del 30 Giugno 2010, oltre al versamento delle quote ed al deposito delle dichiarazioni specificate successivamente al punto 2) del presente comunicato, garanzia bancaria a prima richiesta a favore della “Lega Italiana Calcio Professionistico”, per i seguenti importi: Campionato Prima Divisione euro 400mila – Campionato Seconda Divisione euro 200mila. Si precisa che non potrà farsi luogo, per quanto riguarda detta garanzia, ad operazioni di compensazione con eventuali utili esistenti presso la Lega né con imputazione a crediti della campagna trasferimenti o ad altri crediti comunque vantati a qualsivoglia titolo. 

B) Le garanzie bancarie richieste per l’iscrizione al Campionato dovranno essere rilasciate nell’interesse delle società, fermo restando che l’eventuale escussione non potrà mai realizzare indebitamento della società verso la banca garante. 

C) La garanzia di cui al punto b) deve esplicare efficacia fino a tutto il 31 Agosto 2011 e deve essere redatta dall’Istituto bancario su propria carta intestata esclusivamente nella forma prevista dal fac-simile in quanto le pattuizioni contrattuali ivi previste sono essenziali ed inderogabili. 

D) Le garanzie rilasciate a fronte degli oneri derivanti da impegni per l’acquisizione dei diritti alle prestazioni dei calciatori (cessioni di contratto, trasferimenti giovani di serie, ecc.) devono esplicare efficacia a tutto il 30 Aprile 2011 e fino al 30 Aprile 2012 in caso di operazioni con pagamento biennale.

E) I contratti di garanzia devono essere rilasciati da istituti bancari; non sono valide le polizze cauzionali, assicurative o altre garanzie equipollenti rilasciate da istituti di credito. Non è consentito il versamento dell’importo individuato nel contratto di garanzia in sostituzione della stessa e ciò in quanto la garanzia di adempimento delle obbligazioni sportive, per la quale viene richiesta la citata garanzia bancaria a prima richiesta, deve essere fornita da soggetto terzo rispetto alla società. 

MODALITA’ E TERMINI 

La domanda di iscrizione al Campionato di competenza 2010/2011, contenente la richiesta di concessione della Licenza Nazionale, dovrà essere corredata dalla documentazione necessaria e dovrà essere depositata a pena di decadenza entro il termine del 30 Giugno 2010 sia dalle società già facenti parte dell’organico 2009/10 della Lega Italiana Calcio Professionistico, sia dalle società provenienti dalla Lega Nazionale Dilettanti, sia dalle società provenienti dalla Lega Nazionale Professionisti Serie B. 

Con la presentazione della domanda di concessione della Licenza Nazionale e correlata domanda di iscrizione ai Campionati 2010/2011 derivano per le società gli obblighi di cui al Com. Uff. n. 117/A della F.I.G.C., ivi inclusi quelli del rispetto dei criteri economici/finanziari/legali, dei criteri infrastrutturali e dei criteri sportivi e organizzativi.

Oltre al rispetto di quanto previsto per il rilascio della suddetta Licenza Nazionale 2010/2011, le società debbono anche far pervenire contestualmente alla domanda di iscrizione ed entro lo stesso termine del 30 Giugno 2010 gli importi come appresso indicati: 

a) Campionato Prima Divisione: quota di associazione euro 1.050,00 + quota di partecipazione euro 21.950,00. Campionato Seconda Divisione: quota di associazione euro 1.050,00 + quota di partecipazione euro 17.950,00  Detti importi possono essere inviati con unico assegno circolare, intestato alla Lega Italiana Calcio Professionistico, comprensivo della quota di associazione e della quota di partecipazione. 

b) euro 8.000,00 (inclusa IVA 20 %) a mezzo assegno circolare non trasferibile intestato alla Calcio Servizi Lega Pro S.r.l.; tale somma costituisce il corrispettivo dei servizi e delle prestazioni rese dalla Calcio Servizi Lega Pro S.r.l. 

DICHIARAZIONI LIBERATORIE 

Con riferimento a quanto previsto dalle vigenti normative, le società sono tenute a documentare, tra l’altro, l’avvenuto soddisfacimento degli impegni assunti con i propri tesserati quantomeno fino al 30 Aprile 2010 compreso, fermo restando l’obbligo di pagamento delle mensilità successive. 

A tal fine sono stati predisposti appositi stampati (“dichiarazioni liberatorie”) che dovranno essere sottoscritti dagli interessati. Le sottoscrizioni devono essere autenticate da notaio. Detti stampati dovranno essere utilizzati sia dalle società già facenti parte dell’organico della Lega Italiana Calcio Professionistico, sia dalle società che provengono dalla Serie B, nonché, nei casi previsti, anche dalle società provenienti dalla Lega Nazionale Dilettanti. Le suddette dichiarazioni liberatorie al 30 Aprile 2010 dovranno pervenire, in originale, alla Lega entro il termine del 25 Giugno 2010. 

L’inosservanza dei termini indicati nel presente comunicato comporterà gli effetti pregiudizievoli previsti nel Com. Uff. n. 117/A della F.I.G.C. pubblicato il 25 Maggio 2010, riportato nel Com. Uff. n. 168/L della Lega Italiana Calcio Professionistico pubblicato il 28 Maggio 2010. 

Ai sensi di quanto previsto dal Com. Uff. n. 117/A del 25 Maggio 2010 della F.I.G.C., le società – relativamente alle mensilità di Maggio e Giugno 2010 – dovranno comunque far pervenire alla Lega, entro il termine del 15 Settembre 2010, la documentazione attestante l’avvenuto pagamento degli emolumenti dovuti ai tesserati, lavoratori dipendenti e collaboratori addetti al settore sportivo. 

Dovranno altresì documentare alla CO.VI.SO.C., nel termine del 18 Ottobre 2010, l’avvenuto pagamento delle ritenute IRPEF, dei contributi ENPALS e del Fondo Indennità Fine Carriera relativi alle mensilità di Maggio e Giugno 2010. 

L’inosservanza delle prescrizioni riguardanti gli emolumenti di Maggio e Giugno 2010 comporterà l’applicazione delle sanzioni previste dal Codice di Giustizia Sportiva. 

Restano fermi gli ulteriori adempimenti – nei termini previsti – nei confronti della CO.VI.SO.C., della Commissione Criteri Sportivi Organizzativi e della Commissione Criteri Infrastrutturali della F.I.G.C. (e relativa modulistica), previsti dal Com. Uff. n. 117/A della F.I.G.C. pubblicato in data 25 Maggio 2010, cui si fa espresso rinvio. 

Redazioneweb – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film