Connect with us
Avatar

Pubblicato

il

Pescara_colpo_di_testaUna rete di Ganci regala al Pescara la tanto attesa serie B. Un traguardo raggiunto dopo tre lunghi anni in terza serie. A farne le spese è il Verona che, dopo una partenza sprint, cala clamorosamente alla distanza e si fa sfuggire tutte le occasioni di promozione. I biancoazzurri si meritano la cadetteria, arrivata dopo un inizio di torneo in sordina e il cambio del tecnico che hanno portato alla rincorsa e al sorpasso finale dell’avversario.

Nel Pescara l’unico assente è Tognozzi, ma mister Di Francesco recupera in extremis il capitano Olivi e Dettori. Unica novità in formazione l’innesto di Bonanni in qualità di esterno sinistro, con lo spostamento dello stesso Dettori in mediana. Davanti a Pinna agiscono Zanon e Petterini in qualità di terzini; linea centrale difensiva affidata al duo Olivi-Mengoni; a centrocampo Coletti e Dettori sono i mediani, mentre sulle corsie esterne agiscono rispettivamente Gessa e Bonanni; l’attacco è affidato al tandem Ganci-Sansovini.

Parte bene la squadra gialloblù e già al 2’ c’è un’incursione di Ciotola: la palla rimpalla per Berrettoni che ci prova da fuori area, ma la sfera è alta sulla traversa di Pinna. Dopo 8′ ci prova Ganci che vede uno spiraglio e prova a beffare dai trenta metri il portiere Rafael, ma la palla è fuori. Al 12′ Bertolucci in propensione offensiva colpisce in tuffo di testa sotto misura, ben servito da un cross dalla destra di Berrettoni, ma la palla è fuori. Al 20′ colpo di testa inoffensivo di Ciotola su cross dalla destra di Garzon e quattro minuti dopo Russo chiude un triangolo pericoloso al limite dell’area biancazzurra, ma il suo tiro è rimpallato da Olivi e il Pescara libera. Al 32′ il Pescara si rende pericoloso con Ganci che arriva al limite dell’area gialloblù, ma il suo tiro è debole. Al 35′ Combinazione Ganci- Sansovini, ma il tiro al volo di quest’ultimo passa a lato della porta di Rafael.

Nella ripresa il Pescara rientra in campo più determinato e nei primi minuti sfiora in due circostanze il gol del vantaggio, prima con un cross di Ganci teso al centro dell’area per Gessa che viene anticipato di un soffio in corner e poi dall’angolo con un destro di Coletti a fil di palo che dà l’llusione del gol ai tifosi dell’Adriatico. Al 13’esplode l’Adriatico. Ganci si inventa un tiro a giro da fuori area che s’infila sotto l’incrocio dei pali della porta veronese nonostante un lievissimo tocco di Rafael. Al 29′ brivido per il Pescara a causa di un’incursione di Di Gennaro che trova Rantier in velocità, ma il suo tiro da ottima posizione è alto. Al 34′ punizione di Coletti, irrompe Vitale, ma Rafael si trova il pallone tra le mani. Al 39’st Selva di testa, ma Pinna si salva con un bell’intervento. Dopo cinque minuti di recupero decretati dall’arbitro Ostinelli di Como scoppia la festa all’Adriatico. Ttutti in piedi per salutare la sospirata serie B.

 

PESCARA (4-4-2): Pinna, Zanon, Petterini, Coletti, Mengoni, Olivi, Gessa, Bonanni (dal 16’st Vitale), Sansovini (dal 29’st Soddimo), Dettori, Gancidal 33’st Zizzari). A disp: Prisco, Sembroni, Zappacosta, Verratti. All. Di Francesco

HELLAS VERONA (3-4-3): Rafael, Cangi, Bertolucci (dal 15’st Di Gennaro), Esposito, Ceccarelli, Anselmi, Garzon, Russo, Colombo, Berrettoni (dal 34’st Selva), Ciotola (dal 21’st Rantier). A disp: Ingrassia, Comazzi, Campagna, Pensalfini,. All. Vavassori

Arbitro: Ostinelli di Como (Crispo-Longo)

Rete: 13’ st Ganci

Ammoniti: Bertolucci ( V ) Ganci ( P ), Olivi ( P ) Soddimo ( P ) Selva ( V )

Angoli: 5 Pescara, 3 Verona

Rita Consorte www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film