Connect with us
Sergio Mutolo

Pubblicato

il

E’ una data storica per il calcio italiano. L’1 luglio 2010 nasce ufficialmente la nuova Lega di serie B. Un passaggio fondamentale per la messa a punto del nuovo assetto organizzativo della cadetteria, che sarà dalla prossima stagione in poi del tutto indipendente rispetto alla Serie A.

La prima fase del progetto è ormai alle spalle. E’ stato già approvato lo statuto, propedeutico alla costituzione della nuova Lega e all’organizzazione della struttura che dovrà gestirlo, che entrerà in vigore appunto dal primo giorno del mese di luglio.

La seconda fase è un cantiere ancora aperto, in quanto prevede la definizione degli obiettivi a medio e lungo termine per il rilancio di una categoria ultimamente assai dimessa.

Il nuovo logo e la scelta dello sponsor (la serie A ha già presentato i propri) sono solo il primo passo di una serie di iniziative ormai in rampa di lancio. Gli step successivi dovranno coinvolgere emittenti televisive e tifosi, come ha precisato nel corso di alcune interviste Paolo Bedin (il coordinatore del “Progetto Serie B”).

Fondamentale in questa prospettiva il rinnovo del contratto con Sky per i prossimi due anni. Se è vero che la collocazione delle partite al sabato pomeriggio mantiene distinti gli spazi televisivi della massima serie da quelli della cadetteria, è altrettanto vero che si entrerà in competizione con gli eventi del calcio estero. La Premier League gioca molte partite proprio il sabato pomeriggio e gode di un notevole appeal presso gli spettatori italiani. Bisognerà dunque trovare soluzioni che rendano il prodotto serie B più appetibile di quanto oggi non sia e in grado di battere questa temibile concorrenza.

Le misure successive potranno essere attuate solo con il totale coinvolgimento dei ventidue club iscritti e dei tifosi. In questa prospettiva appare assolutamente necessario che tutte le iniziative prese dalle singole società si proiettino il più possibile verso il contesto, in modo da tornare a essere lo specchio della realtà territoriale alla quale fanno riferimento.

Questa è la forza della serie B, come dimostra una storia lunga ormai settanta anni. E da questa forza si deve saper ripartire.

Sergio Mutolo – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film