Connect with us

Pubblicato

il

In serie B i club sono in fermento per completare l’iter stabilito dalle nuove norme federali per l’iscrizione al campionato 2010-11.

La scadenza per il deposito delle liberatorie, attestanti il saldo ai tesserati delle competenze dovute a tutto il 30 aprile 2010, è fissata per il 30 giugno, Ciò a differenza di quanto accade per la Prima e Seconda Divisione di Lega Pro, per le quali il termine è già scaduto il 25 giugno. Entro la data del 25 giugno, tuttavia, i club di B hanno l’obbligo di depositare i bonifici relativi a tutte le pendenze anteriori.

Le società in difficoltà sono numerose, considerato che l’iscrizione al prossimo campionato comporta impegni molto onerosi sotto il profilo finanziario. La situazione è ancora fluida e non fresta che aspettare. Di sicuro, finora, sono almeno in tre a rischiare. Si tratta di Ancona, Ascoli e Modena. Ma, alla fine dei giochi, potrebbero trovarsi in più affollata compagnia.

L’Ancona ha appena ricapitalizzato per 2milioni di euro, ma all’appello ne mancano almeno altrettanti per completare i versamenti legato alle scadenze finanziarie. La compagine societaria del club dorico è piuttosto variegata e, dunque, ci potrebbe essere anche qualche difficoltà a raccogliere la somma necessaria. Inoltre si vocifera che, contro il club marchigiano, potrebbe partire un ricorso al Tar da parte del Comune di Trieste legato alle irregolarità connesse all’iscrizione dello scorso campionato. Il ricorso sarebbe centrato sulla richiesta di riammissione in serie B della Triestina. La società alabardata, appena retrocessa in Lega Pro dopo la sconfitta nello spareggio con il Padova, avrebbe infatti le carte in regola per iscriversi alla serie B. Il presidente Stefano Fantinel ha confermato che i conti del club sono a posto e non ci sono difficoltà a produrre le liberatorie e a depositare la fideiussione di 800 mila per l’ammissione in cadetteria.

L’Ascoli dovrebbe riuscire a raccogliere la somma di 800mila euro necessaria per la fideiussione. Sembra infatti che la Bcc Picena e la Cassa di Risparmio di Ascoli, due istituti bancari da sempre vicini alle sorti del sodalizio marchigiano, anche stavolta sarebbero disposti a dare una mano alla società di corso Vittorio e garantire quanto meno l’iscrizione al campionato.

A Modena la situazione è tutt’altro che rosea. E’ saltata infatti la trattativa per la cessione del club dall’attuale presidente Romano Amadei al possibile acquirente Livio Cavagna. E’ anche possibile, tuttavia, che i 500mila euro di sponsorizzazione versati da Ghirlandina possano essere parzialmente usati per il versamento della fideiussione. Il fatto è che il presidente Amadei ha deciso di defilarsi e acquirenti pronti a rilevare la società non ce ne sono.

In tema di eventuali ripescaggi, alcuni club restano alla finestra. Fra questi, oltre alla Triestina di cui si è già detto, si fa largo l’ipotesi di una richiesta da parte dell’Hellas Verona. La società scaligera del presidente Martinelli ha perso lo spareggio di Prima Divisione con il Pescara e da tre anni si trova impantanato in terza serie nazionale. Il suo blasone e la tifoseria della quale dispone, la metterebbe in prima fila nel caso di possibili riammissioni in cadetteria. 

So. Gian. – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali2 settimane fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

✅ La crisi post-pandemica sta falcidiando i bilanci dei club europei. In misura ancora più significativa di quelli italiani, i...

Editoriali2 settimane fa

Serie A Femminile: ci sono voluti 50 anni per il professionismo

“Siamo fatti anche noi della materia di cui sono fatti i sogni: nello spazio e nel tempo di un sogno...

Editoriali4 settimane fa

La Serie A Femminile scende a 10 club dal 2022-23: è una riforma affrettata?

👉🏽 La Divisione Calcio Femminile presieduta da Ludovica Mantovani, con il passaggio al professionismo, ha deciso che la serie A...

Editoriali4 settimane fa

La Serie A Femminile passerà a 10 club: Morace storce il naso

Carolina Morace ha scelto di prendere parte a “Campionesse“, la docuserie di Rakuten Tv disponibile dal 2 dicembre che racconta...

Editoriali2 mesi fa

La Serie A verso il professionismo e il modello del Napoli Femminile

La lettera aperta indirizzata il 2 settembre scorso alla ct della Nazionale, Milena Bertolini, dal presidente del Napoli Femminile Raffaele...

Editoriali3 mesi fa

Serie A Femminile, un calcio che ha bisogno di ‘storie’

Eduardo Galeano è l’autore di uno dei libri più belli mai scritti per spiegare il mondo del pallone. “Splendori e...

Editoriali3 mesi fa

Serie A Femminile nel guado: professionismo e anima dilettantistica

La transizione verso lo status di tipo professionistico della Serie A Femminile è ormai un dato di fatto. La ristrettezza...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi