Connect with us
Avatar

Pubblicato

il

Situazione drammatica in Prima Divisione di Lega Pro. La categoria del presidente Mario Macalli è squassata da una crisi economica senza precedenti, che ne ha smascherato la fragilità strutturale.

In base alle frammentarie notizie di cui finora si dispone, sono almeno 8 su 36 i club con problemi più o meno gravi per l’ammissione al prossimo campionato.

Al momento quattro i club di Prima Divisione della Lega Pro non hanno neppure presentato la domanda di iscrizione al prossimo campionato e sono fuori dal calcio professionistico. Si tratta di Gallipoli (scompare dal sistema dopo la favola vissuta con la promozione in serie B), Mantova (il presidente Fabrizio Lori non è riuscito a tirar fuori dalla crisi societaria), Perugia (fallito al termine del torneo di terza serie nazionale) e Rimini (la proprietaria Cocif ha deciso autonomamente di non iscrivere al campionato).

Sembra disperata la situazione dell’Arezzo. Il club amaranto non ha depositato le liberatorie il 25 giugno e, alla scadenza del 30 giugno, il presidente Piero Mancini si è limitato a presentare la domanda con la sola tassa di iscrizione di 31mila euro (senza allegare la prescritta fideiussione di 400mila euro).

Sotto osservazione i casi di Cavese, Foggia e Real Marcianise (che dovrebbe diventare Redal Casertana dopo la fusione con la squadra del capoluogo). I tre club hanno presentato una documentazione incompleta e rischiano quanto meno una penalizzazione da 1 a 6 punti (da scontare nel prossimo campionato).

Per dovere di cronaca resta da segnalare che anche il Pescina Valle del Giovenco, retrocesso ai play out in Seconda Divisione al termine della stagione, non ha presentato la domanda di iscrizione. 

So. Gian. – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film