Connect with us

Pubblicato

il

Si completerà il 16 luglio l’iter dell’iscrizione per le 90 società iscritte alla Prima e alla Seconda Divisione della Lega Pro guidata dal presidente Mario Macalli.

Quest’anno i club in difficoltà sono talmente tanti che è stato arduo seguire tutti i casi, molti dei quali non ancora venuti alla luce. Il fatto certo è che tre società di Prima Divisione sono già scomparse: Mantova, Perugia e Rimini.

La prima scadenza da rispettare (25 giugno) era quella del deposito delle liberatorie (saldo degli stipendi dovuti ai tesserati a tutto il 30 aprile).

Entro le 19 del 30 giugno andava presentata in Lega la domanda di iscrizione, corredata dalla documentazione prescritta: tassa di iscrizione (31mila euro), fideiussione (400mila euro per la Prima Divisione e 200mila euro per la Seconda Divisione) e attestato di idoneità dell’impianto sportivo.

Il mancato completamento di alcune di queste procedure non comporta l’automatica esclusione dal campionato di competenza, ma una penalizzazione in termini di punti (da 1 a 6 a seconda della gravità delle carenze sanzionabili) da scontare nella prossima stagione. A patto di presentare, entro i termini previsti dalle norme federali e specificati successivamente, la documentazione carente richiesta dagli organi di controllo federale.

Per avere la certezza che l’intera documentazione richiesta da produrre entro la data perentoria del 30 giugno sia stata depositata in modo completo, bisognerà attendere la data del 7 luglio. Quando cioè la Co.Vi.So.C. comunicherà alle società interessate all’ammissione ai prossimi campionati professionistici l’esito dell’istruttoria.

In caso di carenze i club hanno tempo fino alle ore 13 del 10 luglio per depositare il ricorso, allegando tutta la documentazione richiesta dall’organo verificatore.

Il verdetto definitivo giungerà entro il 15 luglio, quando la Covisoc invierà il proprio parere vincolante al Consiglio Federale che, il 16 luglio, assegnerà le Licenze Nazionali per la prossima stagione. 

Sa. Mig. – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali4 settimane fa

Serie A Femminile, occorre ossigeno: in campo la ‘meglio gioventù’

✅ Il passaggio al professionismo della Serie A Femminile rende ineludibile il potenziamento dei settori giovanili 👉🏾 “Serie A Femminile  e...

Opinioni1 mese fa

Il senso dei tifosi per il calcio

Il calcio è uno sport bellissimo. Per le intrinseche dinamiche del gioco, ma anche per la valenza sociale e la...

Editoriali1 mese fa

La Serie A Femminile scende a 10 club dal 2022-23: è una riforma affrettata?

👉🏽 La Divisione Calcio Femminile presieduta da Ludovica Mantovani, con il passaggio al professionismo, ha deciso che la serie A...

Editoriali1 mese fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

✅ La crisi post-pandemica sta falcidiando i bilanci dei club europei. In misura ancora più significativa di quelli italiani, i...

Editoriali1 mese fa

Serie A Femminile e professionismo, serve subito un progetto: se non ora, quando?

Il passaggio al professionismo della Serie A Femminile comporta l’entrata in un sistema calcio ormai alla canna del gas. Per...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile e professionismo: sarà il migliore di tutti i tempi?

L’incipit di 👉🏾 “A tale of two cities” offre un’idea suggestiva della dicotomia all’interno della quale continua a muoversi il...

Editoriali2 mesi fa

Il calcio va in tilt: la Serie A Femminile e nuovi modelli di professionismo

La Serie A Femminile, con il passaggio al professionismo, si appresta a entrare in un sistema ormai alla canna del...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi