Connect with us
Avatar

Pubblicato

il

La Covisoc ha respinto al mittente la domanda di iscrizione al campionato di serie B presentata dall’Ancona. Quella presa dalla commissione federale a carico del club dorico guidato dal presidente Mais era una decisione attesa e inevitabile.

Alla domanda non è stata infatti allegata la prescritta fideiussione da 800mila euro e resta  in sospeso il saldo di 1milione280 mila euro relativo al mancato pagamento degli oneri fiscali e previdenziali dovuti per i dipendenti. In tutto ballano oltre 2milioni di euro, una cifra che potrebbe rappresentare un ostacolo difficile da superare in chiave di ammissione alla nuova Lega di serie B.

Petocchi e Mais, sul versante societario, ostentano sicurezza e ritengono di poter sistemare le questioni sospese entro le 13 di sabato 10 luglio, data limite per il deposito dei ricorsi (accompagnati da una tassa ulteriore di 15mila euro e dalla documentazione mancante). In effetti, tra cessione di Mastronunzio al Siena e recupero dei contributi dovuti dalla Lega, nelle casse doriche affluirà una somma certamente superiore ai 2milioni di euro.

Il problema è rappresentato dai tempi strettissimi entro i quali la situazione dovrà essere sanata. E’ verisimile, infatti, che la somma non sia disponibile per sabato e che bisognerà procurarsi la provvista necessaria battendo altre strade. E intanto i tifosi tremano. 

So. Gian.- www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film