Connect with us
Avatar

Pubblicato

il

L’Ancona era uno dei due club di serie B bocciati in prima istanza dalla Covisoc (l’altro è l’Ascoli). Stamattina è stato presentato il ricorso prescritto dalla normativa federale. Il presidente Mais (accompagnato dal segretario Minardi) avrebbe depositato un assegno circolare da 800mila euro. Tuttavia era richiesto, dall’organo di controllo federale, un documento in forma di fideiussione bancaria che non risulterebbe dunque agli atti.

Inoltre non sarebbe stata presentata neppure la documentazione giustificativa dell’avvenuto pagamento relativo ai contributi 2009 e 2010 non ancora saldati ai dipendenti (per un totale di 2milioni300 mila euro).

Il club dorico, in base a questi dati, dovrebbe andare incontro a una seconda definitiva bocciatura. Ciò comporterà, inevitabilmente, la definitiva esclusione dal prossimo campionato di serie B (sancita ufficialmente dal Consiglio federale il prossimo 16 luglio).

Il destino della società marchigiana sembra segnato. L’Ancona, se gli eventi hanno preso questa piega e l’esclusione verrà confermata, potrà ricorrere avanti all’Alta Corte di Giustizia del Coni.

Lu. Cian. – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film