Connect with us

Pubblicato

il

Il sito web della Lega di Firenze riporta in un comunicato ufficiale pubblicato il 01/07/2010 le “Disposizioni per la ripartizione dei corrispettivi federali alle società della Lega Italiana Calcio Professionistico” per la stagione sportiva 2010/2011.

Nel comunicato si precisa che, al solo scopo di beneficiare dei corrispettivi federali secondo il disposto del regolamento di Lega e senza incorrere in penalità di alcun genere in caso di mancato assolvimento delle norme, sussiste l’obbligo di tesserare un certo numero di under 23 (cioè di calciatori professionisti nati dopo il 1° Gennaio 1978), fissato in 8 per le società di Prima Divisione e in 10 per le società di Seconda Divisione.

Come precisa il comunicato, resta inteso che “ogni società potrà tesserare un numero illimitato di calciatori ma, tra questi, dovranno essere compresi, continuativamente, dal giorno della disputa della prima partita di Campionato sino al termine della stagione sportiva 2010/2011, giocatori under 23 nel numero sopra indicato”.

Inoltre, per l’ammissione al beneficio dell’attribuzione dei corrispettivi federali, lo stesso comunicato specifica che “in ogni momento della gara, devono essere impiegati almeno due calciatori per la Prima Divisione e almeno tre calciatori per Seconda Divisione nati dopo il 1° Gennaio 1989”. Il mancato rispetto degli obblighi suddetti e con le modalità sopra evidenziate costituisce motivo ostativo.

Il totale dei corrispettivi federali accreditati alla Lega Italiana Calcio Professionistico verrà attribuito nella misura del 50% alle squadre che parteciperanno al Campionato di Prima Divisione e nella misura del residuo 50% alle squadre che parteciperanno al Campionato di Seconda Divisione.

Le ultime 3 partite di campionato non saranno considerate al fine della destinazione dei corrispettivi federali, che verranno pertanto ripartiti solamente sulle prime 31 gare di campionato. 

So. Gian. – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali2 settimane fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

✅ La crisi post-pandemica sta falcidiando i bilanci dei club europei. In misura ancora più significativa di quelli italiani, i...

Editoriali2 settimane fa

Serie A Femminile: ci sono voluti 50 anni per il professionismo

“Siamo fatti anche noi della materia di cui sono fatti i sogni: nello spazio e nel tempo di un sogno...

Editoriali4 settimane fa

La Serie A Femminile scende a 10 club dal 2022-23: è una riforma affrettata?

👉🏽 La Divisione Calcio Femminile presieduta da Ludovica Mantovani, con il passaggio al professionismo, ha deciso che la serie A...

Editoriali4 settimane fa

La Serie A Femminile passerà a 10 club: Morace storce il naso

Carolina Morace ha scelto di prendere parte a “Campionesse“, la docuserie di Rakuten Tv disponibile dal 2 dicembre che racconta...

Editoriali2 mesi fa

La Serie A verso il professionismo e il modello del Napoli Femminile

La lettera aperta indirizzata il 2 settembre scorso alla ct della Nazionale, Milena Bertolini, dal presidente del Napoli Femminile Raffaele...

Editoriali3 mesi fa

Serie A Femminile, un calcio che ha bisogno di ‘storie’

Eduardo Galeano è l’autore di uno dei libri più belli mai scritti per spiegare il mondo del pallone. “Splendori e...

Editoriali3 mesi fa

Serie A Femminile nel guado: professionismo e anima dilettantistica

La transizione verso lo status di tipo professionistico della Serie A Femminile è ormai un dato di fatto. La ristrettezza...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi