Connect with us

Pubblicato

il

E’ stata confermata per domani, mercoledì 4 agosto la riunione del prossimo Consiglio federale. I lavori inizieranno alle ore 13 nella sede della Figc a Roma. Molti i punti all’ordine del giorno, ma a tenere banco sono soprattutto i ripescaggi di Triestina e Hellas Verona, nonché delle squadre di Lega Pro, Prima e Seconda Divisione.

CAPITOLO B: A contendersi l’unico posto disponibile, lasciato dall’Ancona, sono Triestina e Hellas Verona. In questi giorni giornalisti, opinionisti e specializzati del settore, si sono alternati nel dire la loro, ponendo sul tavolo del contendere diposizioni, leggi e tesi. La maggioranza degli intervenuti mette come prima società ripescabile la Triestina. Questo ha fatto ovviamente storcere il naso a chi non la vede allo stesso modo. Non solo. Sono scesi in campo, con dichiarazioni chiare, anche alcuni protagonisti, ultimo in ordine di tempo, il tecnico scaligero, Giuseppe Giannini. Il “Principe”, a suo dire, premia la serenità societaria dell’Hellas a scapito di alcune difficoltà palesate dalla Triestina. Un compito arduo per il Consiglio Federale, che come ovvio che sia, domani porrà fine alla diatriba scontentando inevitabilmente una delle parti in causa.

PRIMA DIVISIONE: Sembra essere tutto deciso invece per quanto riguarda la Prima Divisione. A fronte degli 8 posti disponibili (sarebbero 7 ma una tra Hellas e Triestina andrà in B liberando un posto) sono state presentate 9 domande di ammissione alla Prima Divisione. Manca ancora l’ufficialità, ma sembra che la domanda del Giulianova non possa essere accettata, causa incompletezza della documentazione. Ecco che se così fosse le squadre ripescate sarebbero: Bassano, Barletta, Gela, Nocerina, Paganese, Pavia, Pisa e Siracusa. Questo è quanto emerso dalle indiscrezioni trapelate qualche giorno fa. Sta ora al Consiglio Federale ratificare ed ufficializzare il tutto.

SECONDA DIVISIONE: Sono 21 i posti vacanti, a fronte di 15 domande presentate. Ecco che gli scenari che si verranno a creare saranno, almeno al momento, privi di patos. Ovvero, se chi avrà presentato la domanda, lo avrà fatto in maniera corretta e completa non avrà altre situazioni ostative al ripescaggio. Anche qui l’ufficialità manca, ma appaiono ormai sicure della Seconda Divisione: Avellino, Bellaria, Carpi, Carrarese, Casale, Entella, L’Aquila, Latina, Matera, Pomezia, Pro Belvedere, Renate, Sanremese, Trapani e Vigor Lamezia. Da comprendere a pieno la questione legata al Campobasso, ma pare che la posizione dei molisani abbia visto una schiarita proprio nelle ultime ore. Quindi potrebbero aumentare le squadre ammesse in Seconda Divisione.

CAPITOLO GIRONI: Altra situazione da elaborare possibilmente con criterio e puntigliosità. Mai come in questa stagione, quella della composizione dei gironi sembra essere una situazione ingarbugliata. Dividere i gironi Nord-Sud piuttosto che Est-Ovest, sembra non essere sufficiente. Bisognerà mettere mano situazione per situazione, cercando di non penalizzare troppo le società. Un’impresa non semplice, visto che si vogliono evitare i derby a rischio che sono molti, e che potrebbero aumentare con i ripescaggi. Un lavoro certosino, che speriamo non privi gli sportivi delle partite. Evitare i derby ad alto rischi può andare bene, chiudere gli stadi, sinceramente no.

Stefano Cordeschi – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Opinioni1 giorno fa

Serie A Femminile a rischio invasione straniere: rafforzare i settori giovanili

Passa anche attraverso il ruolo cruciale del settore giovanile di ogni singolo club la transizione verso il professionismo della Serie...

Editoriali2 settimane fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

✅ La crisi post-pandemica sta falcidiando i bilanci dei club europei. In misura ancora più significativa di quelli italiani, i...

Editoriali3 settimane fa

Serie A Femminile: ci sono voluti 50 anni per il professionismo

“Siamo fatti anche noi della materia di cui sono fatti i sogni: nello spazio e nel tempo di un sogno...

Editoriali1 mese fa

La Serie A Femminile scende a 10 club dal 2022-23: è una riforma affrettata?

👉🏽 La Divisione Calcio Femminile presieduta da Ludovica Mantovani, con il passaggio al professionismo, ha deciso che la serie A...

Editoriali1 mese fa

La Serie A Femminile passerà a 10 club: Morace storce il naso

Carolina Morace ha scelto di prendere parte a “Campionesse“, la docuserie di Rakuten Tv disponibile dal 2 dicembre che racconta...

Editoriali2 mesi fa

La Serie A verso il professionismo e il modello del Napoli Femminile

La lettera aperta indirizzata il 2 settembre scorso alla ct della Nazionale, Milena Bertolini, dal presidente del Napoli Femminile Raffaele...

Editoriali3 mesi fa

Serie A Femminile, un calcio che ha bisogno di ‘storie’

Eduardo Galeano è l’autore di uno dei libri più belli mai scritti per spiegare il mondo del pallone. “Splendori e...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi