Connect with us
Avatar

Pubblicato

il

Il campionato di Lega Pro inizierà domenica 22 agosto (tra meno di due settimane) e tutto è ancora in alto mare per quanto riguarda gironi e calendari.

Oggi il Consiglio federale, che si riunisce alle 13 sotto la presidenza di Giancarlo Abete, deciderà i ripescaggi (leggi QUI l’elenco completo delle squadre ammesse). Gli 8 posti vacanti in Prima Divisione dovrebbero essere tutti colmati. I 21 rimasti vuoti in Seconda Divisione, viceversa, potrebbero non essere interamente reintegrati. Ciò comporterà una riduzione dell’organico e la conseguente modifica del format.

La composizione dei gironi avverrà dopo che saranno ufficializzati dalla Figc gli orga­nici definitivi. Sarà definita dal Consiglio Direttivo della Lega di Firenze convocato dal presidente Mario Macalli, nei locali di Corso d’Italia, al termine del Consiglio Federale . 

Il presidente Macalli, a proposito del criterio con cui suddividere i gironi, ha rilasciato un’aspra dichiarazione al sito web lacittà: “La geografia dei gironi, particolarmente in Prima Divisione, è l’ultimo dei problemi. Lo dico a tutti i presidenti che chiamano in continuazione: basta. Andranno a giocare dove deciderà il direttivo di Lega. Se si preoccupano della geografia, vuol dire che hanno vita calcistica breve. Si preoccupassero di non far debiti, altrimenti l’anno prossimo ne salteranno in quaranta”.

E ha concluso polemico: “Ma credono di giocare in Promozione per caso? Vogliono spostamenti di pochi chilometri? E che razza di calcio sarebbe ? Decideremo col criterio del buon padre di famiglia, questo sì. Ma senza scompaginare quel che abbiamo in mente di proporre”.

Per motivi di ordine pubblico, saranno evitati incroci pericolosi, esattamente come nella scorsa stagione. Si potrebbe tuttavia tornare a una divisione Nord-Sud, in luogo di quella Est-Ovest utilizzata lo scorso anno.

Per alcuni derby (in primis Salerni­tana-Cavese) i Prefetti hanno già fatto sapere che è l’ordine pubblico a rischio e che pertanto sono pronti a imporre le porte chiuse. Alcune scelte, di fatto, saranno dunque obbligatorie per la Lega Pro.

Ci sarà invece da attendere qualche giorno per il varo dei calendari (la Lega Pro ha fissato la data di venrdì 13 agosto presso la sede di Firenze, ndr).

So. Gian. – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali2 giorni fa

Serie A Femminile, i settori giovanili come plusvalore

La transizione della Serie A Calcio Femminile dallo status dilettantistico a quello professionistico, che si concretizzerà al termine della prossima...

Editoriali1 settimana fa

Serie A Calcio Femminile, nuovi orizzonti per nuove prospettive

La prima partita del campionato di Serie A Femminile, stagione 2020-21, si è giocata il lontano 22 agosto 2020. La...

Editoriali1 settimana fa

Serie A Femminile, tutto il bello della domenica

Il calcio era entrato in crisi molto prima della pandemia. Veniva fatto correre a rotta di collo lasciando pochissimo spazio...

Editoriali2 settimane fa

Serie A Femminile, a proposito di “mission” e nuovo corso

La transizione verso il professionismo della Serie A Femminile – fortemente voluta dal presidente della Figc Gabriele Gravina e sostenuta...

Editoriali2 settimane fa

Serie A Femminile, ad aprile si è giocato solo una volta!

Calciopress, con due successive riflessioni, ha sottolineato l’incredibile durata del campionato di Serie A Femminile stagione 2020-21 >>> LEGGI: “Serie...

Editoriali2 settimane fa

La Serie A Femminile e l’ossigeno della “meglio gioventù”

Il passaggio al professionismo della Serie A Femminile rende ineludibile il potenziamento dei settori giovanili>>>“Serie A Femminile  e ruolo dei...

Opinioni3 settimane fa

Alla Serie A Femminile serve un professionismo di sostanza

Nei mezzi di comunicazione di massa più influenti le notizie sono ridotte ai minimi termini. Stiamo parlando del campionato di...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film