Connect with us

Pubblicato

il

L’accoppiata Innocenti-Russo risulta mortifera per il Feralpi Salò: il primo confeziona per la stoccata vincente del secondo, che timbra la marcatura e certifica il passaggio del turno degli jonici. Corre il minuto 37 della ripresa: Di Deo innesca sulla destra Innocenti, l’attaccante la piazza a centro area per l’accorrente Russo che realizza. Rete a parte, la cronaca  del match risulta davvero scarna a causa sopratutto delle gambe imballate dei ventidue in campo. Certamente il Taranto, modulato inizialmente con il 4-3-3, risulta più intraprendente rispetto agli avversari che oppongono un canonico 4-4-2 puntando sulla chiusura degli spazi e le ripartenze.

Al 4′ sono proprio gli ospiti a rendersi pericolosi: una corta respinta di Migliaccio viene raccolta da Pianetti, che di sinistro impegna Bremec alla parata. I ritmi sono blandi e le trame pericolose latitano. Bisogna attendere la mezzora per segnalare un tiro-cross di Giorgino, intercettato dal

 portiere bresciano Brandani che, successivamente, subisce una carica del rossoblu Ferraro con l’azione che sfuma. Mister Brucato inverte gli esterni offensivi per fornire maggiore verve alla manovra d’attacco degli jonici: Rantier passa a destra, mentre Garufo sull’out opposto. Proprio Rantier (al 36′) prova la girata mancina dal limite con la sfera che sorvola il montante. Il “francesino” del Taranto è intraprendente: al 41′ si guadagna una punizione dai venti metri che  calcia di sinistro. La palla sbatte prima sulla traversa per poi essere raccolta sempre dall’ex-veronese, ma la sua conclusione mancina trova la risposta in due tempi di Brandani. L’estremo ospite si ripete nei minuti di recupero, quando è costretto a salvare in corner un velenoso cross di sinistro effettuato da Rizzi. E’ l’ultima “emozione” di una prima frazione sostanzialmente noiosa.

Nella ripresa i pugliesi iniziano con il piglio giusto: al 2′ il destro dal limite di Garufo termina oltre la traversa. Al 12′ prima sostituzione in casa rossoblu: entra Russo al posto dello stesso Garufo. E’ la mossa che si rivelerà decisiva ai fini del risultato finale. Un minuto più tardi rispondono i lombardi: Mantovani avvicenda Pianetti.  Al 21′ seconda sostituzione nelle fila rossoblu: esce Rantier, entra Innocenti. Si riaffacciano gli ospiti dalle parti di Bremec: al 26′ Quarenchi scarica un destro teso dal limite, ma il portiere tarantino blocca. Ultimo cambio per gli uomini di Brucato al 29′: Crovetto sostituisce Giorgino. Anche il tecnico Rastelli effettua una nuova sostituzione al 35′: Coppiardi prende il posto di Graziani. Due minuti dopo il Taranto passa in vantaggio: Innocenti dalla sinistra scodella a centro area, dove l’accorrente Russo piazza un destro chirurgico che batte Brandani. Incontenibile l’esultanza del giovane tarantino, che subisce anche l’ammonizione dall’arbitro per essersi sfilato la maglia dopo la rete.

Non accade più nulla fino al termine. Il Taranto addormenta completamente la partita disinnescando la flebile reazione della formazione bresciana. L’incontro termina senza patemi per i rossoblu che possono festeggiare il passaggio del turno. Ora per i ragazzi di Brucato ci sarà l’ostacolo Novara (gara in programma la domenica di ferragosto) in una sfida dal sapore antico.

TARANTO (4-3-3): Bremec; Cutrupi, Migliaccio, Panarelli, Rizzi; Giorgino (29’s.t. Crovetto), Di Deo, Pensalfini; Garufo (12 s.t. Russo), Ferraro, Rantier(21 s.t. Innocenti). A disposizione: Barasso, Cotroneo, Sabatino, Innocenti, Taulo. All. Brucato

FERALPI SALO’ (4-4-2): Brandani, Sberna, Colicchio, Leonarduzzi, Savoia; Quarechi,  Sella, Baggio (45′ s.t. Bonaccorsi), Pianetti (13’s.t. Mantovani); Rossetti, Graziani (35’s.t. Coppiardi). A disposizione: Gargallo, Scioli, Dibelli. All. Rastelli

Arbitro: Ripa di Nocera Inferiore (ass.ti Pentangelo di Nocera Inferiore-Zuccaro di Napoli)
Marcatori: 37′ s.t. Russo (T)
Ammoniti: Di Deo, Rizzi e Russo per il Taranto
Angoli: 5-1 per il Taranto
Spettatori: 3.000

Enrico Losito – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Opinioni3 giorni fa

Serie A Femminile a rischio invasione straniere: rafforzare i settori giovanili

Passa anche attraverso il ruolo cruciale del settore giovanile di ogni singolo club la transizione verso il professionismo della Serie...

Editoriali2 settimane fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

✅ La crisi post-pandemica sta falcidiando i bilanci dei club europei. In misura ancora più significativa di quelli italiani, i...

Editoriali3 settimane fa

Serie A Femminile: ci sono voluti 50 anni per il professionismo

“Siamo fatti anche noi della materia di cui sono fatti i sogni: nello spazio e nel tempo di un sogno...

Editoriali1 mese fa

La Serie A Femminile scende a 10 club dal 2022-23: è una riforma affrettata?

👉🏽 La Divisione Calcio Femminile presieduta da Ludovica Mantovani, con il passaggio al professionismo, ha deciso che la serie A...

Editoriali1 mese fa

La Serie A Femminile passerà a 10 club: Morace storce il naso

Carolina Morace ha scelto di prendere parte a “Campionesse“, la docuserie di Rakuten Tv disponibile dal 2 dicembre che racconta...

Editoriali2 mesi fa

La Serie A verso il professionismo e il modello del Napoli Femminile

La lettera aperta indirizzata il 2 settembre scorso alla ct della Nazionale, Milena Bertolini, dal presidente del Napoli Femminile Raffaele...

Editoriali3 mesi fa

Serie A Femminile, un calcio che ha bisogno di ‘storie’

Eduardo Galeano è l’autore di uno dei libri più belli mai scritti per spiegare il mondo del pallone. “Splendori e...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi