Connect with us
Avatar

Pubblicato

il

In un’intervista rilasciata oggi al Corriere dello Sport il vice presidente della Figc, Demetrio Albertini (nella foto, con il tecnico della Roma Ranieri), torna sul tema delle “squadre B” per i club di serie A già sollevato dal presidente federale Abete: “E’ que­sto il momento di ripensare il nostro sistema, co­me ha detto il presidente Abete, compresi anche i nostri campionati. E’ questo il momen­to appunto per le squadre B dei club di serie A. Apriamo un confronto tra noi ma non ignoriamo più la questione”.

La strategia, precisa Albertini, è quella di “varare un torneo che serva a far crescere e maturare i nostri giovani in modo più funzionale. A noi non manca la qua­lità, ma le opportunità. A Londra avevamo gio­catori giovani senza grandi esperienze”.

Il vice presidente federale illustra i punti salienti del progetto:
1) libertà di scelta per i vari club;
2) la ro­sa della squadra B dovrebbe essere composta da giovani (anche stranieri), da riserve, da giocatori reduci da infortuni (come per esempio Toni, recuperato nel Bayern B);
3) il li­vello giusto sarebbe la Lega Pro, l’ex serie C (data anche l’insostenibilità di quel siste­ma che continua a perdere squadre e anche per migliorare una politica sui giovani poco lungimirante a quel livello);
4) chi forma una squadra B non avrà la Primavera, ma la Berretti.

Gli investimenti non sarebbero un problema in quanto “i giocatori necessari sarebbero già in rosa, i costi logistici resterebbero uguali e non dovendo più pagare premi di valorizza­zione per i giocatori dati in prestito si potrebbe destina­re certe cifre all’iscrizione al nuovo torneo”.

La filosofia delle squadre B sarebbe quella di gio­care un torneo non per vincere ma per far cre­scere i propri talenti, senza dimenticare l’impor­tanza di allenatori appropriati rispetto al proget­to.

I tempi? Albertini conclude: “Per me conta più aprire presto la discussione, poi azzardo un tempo massimo di due anni. Ma la scelta è obbligata”.

Lu. Cian. –
www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali4 giorni fa

Serie A Calcio Femminile, nuovi orizzonti per nuove prospettive

La prima partita del campionato di Serie A Femminile, stagione 2020-21, si è giocata il lontano 22 agosto 2020. La...

Editoriali5 giorni fa

Serie A Femminile, tutto il bello della domenica

Il calcio era entrato in crisi molto prima della pandemia. Veniva fatto correre a rotta di collo lasciando pochissimo spazio...

Editoriali1 settimana fa

Serie A Femminile, a proposito di “mission” e nuovo corso

La transizione verso il professionismo della Serie A Femminile – fortemente voluta dal presidente della Figc Gabriele Gravina e sostenuta...

Editoriali2 settimane fa

Serie A Femminile, ad aprile si è giocato solo una volta!

Calciopress, con due successive riflessioni, ha sottolineato l’incredibile durata del campionato di Serie A Femminile stagione 2020-21 >>> LEGGI: “Serie...

Editoriali2 settimane fa

La Serie A Femminile e l’ossigeno della “meglio gioventù”

Il passaggio al professionismo della Serie A Femminile rende ineludibile il potenziamento dei settori giovanili>>>“Serie A Femminile  e ruolo dei...

Opinioni2 settimane fa

Alla Serie A Femminile serve un professionismo di sostanza

Nei mezzi di comunicazione di massa più influenti le notizie sono sempre ridotte ai minimi termini. Stiamo parlando del campionato...

Opinioni3 settimane fa

Serie A Femminile, il ruolo cruciale del Centro Sportivo

È stato detto che la Divisione Femminile ha due anime. Una radicata nel professionismo maschile e l’altra di matrice dilettantistica. La seconda anima...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film