Connect with us

Pubblicato

il

In un’intervista rilasciata oggi al Corriere dello Sport il vice presidente della Figc, Demetrio Albertini (nella foto, con il tecnico della Roma Ranieri), torna sul tema delle “squadre B” per i club di serie A già sollevato dal presidente federale Abete: “E’ que­sto il momento di ripensare il nostro sistema, co­me ha detto il presidente Abete, compresi anche i nostri campionati. E’ questo il momen­to appunto per le squadre B dei club di serie A. Apriamo un confronto tra noi ma non ignoriamo più la questione”.

La strategia, precisa Albertini, è quella di “varare un torneo che serva a far crescere e maturare i nostri giovani in modo più funzionale. A noi non manca la qua­lità, ma le opportunità. A Londra avevamo gio­catori giovani senza grandi esperienze”.

Il vice presidente federale illustra i punti salienti del progetto:
1) libertà di scelta per i vari club;
2) la ro­sa della squadra B dovrebbe essere composta da giovani (anche stranieri), da riserve, da giocatori reduci da infortuni (come per esempio Toni, recuperato nel Bayern B);
3) il li­vello giusto sarebbe la Lega Pro, l’ex serie C (data anche l’insostenibilità di quel siste­ma che continua a perdere squadre e anche per migliorare una politica sui giovani poco lungimirante a quel livello);
4) chi forma una squadra B non avrà la Primavera, ma la Berretti.

Gli investimenti non sarebbero un problema in quanto “i giocatori necessari sarebbero già in rosa, i costi logistici resterebbero uguali e non dovendo più pagare premi di valorizza­zione per i giocatori dati in prestito si potrebbe destina­re certe cifre all’iscrizione al nuovo torneo”.

La filosofia delle squadre B sarebbe quella di gio­care un torneo non per vincere ma per far cre­scere i propri talenti, senza dimenticare l’impor­tanza di allenatori appropriati rispetto al proget­to.

I tempi? Albertini conclude: “Per me conta più aprire presto la discussione, poi azzardo un tempo massimo di due anni. Ma la scelta è obbligata”.

Lu. Cian. –
www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Opinioni6 giorni fa

Serie A Femminile a rischio invasione straniere: rafforzare i settori giovanili

Passa anche attraverso il ruolo cruciale del settore giovanile di ogni singolo club la transizione verso il professionismo della Serie...

Editoriali3 settimane fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

✅ La crisi post-pandemica sta falcidiando i bilanci dei club europei. In misura ancora più significativa di quelli italiani, i...

Editoriali3 settimane fa

Serie A Femminile: ci sono voluti 50 anni per il professionismo

“Siamo fatti anche noi della materia di cui sono fatti i sogni: nello spazio e nel tempo di un sogno...

Editoriali1 mese fa

La Serie A Femminile scende a 10 club dal 2022-23: è una riforma affrettata?

👉🏽 La Divisione Calcio Femminile presieduta da Ludovica Mantovani, con il passaggio al professionismo, ha deciso che la serie A...

Editoriali1 mese fa

La Serie A Femminile passerà a 10 club: Morace storce il naso

Carolina Morace ha scelto di prendere parte a “Campionesse“, la docuserie di Rakuten Tv disponibile dal 2 dicembre che racconta...

Editoriali2 mesi fa

La Serie A verso il professionismo e il modello del Napoli Femminile

La lettera aperta indirizzata il 2 settembre scorso alla ct della Nazionale, Milena Bertolini, dal presidente del Napoli Femminile Raffaele...

Editoriali3 mesi fa

Serie A Femminile, un calcio che ha bisogno di ‘storie’

Eduardo Galeano è l’autore di uno dei libri più belli mai scritti per spiegare il mondo del pallone. “Splendori e...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi