Connect with us

Pubblicato

il

Prende il via oggi la Bundesliga. Al termine della scorsa stagione il calcio tedesco ha superato quello italiano nel Ranking Uefa, soffiandogli la terza posizione. Si tratta di capire che piega prenderanno gli eventi. Per questa ragione, ma non solo, il torneo germanico merita attenzione. A conferma del suo indubbio interesse va ricordato che, negli ultimi 20 anni, è stato deciso prima delle ultime due giornate solo in cinque occasioni. Prevedere chi trionferà in Bundesliga è sempre un terno al lotto, considerato quanto il torneo è combattuto.

Il campionato inizia stasera con la sfida tra il Bayern Monaco e il Wolfsburg (risultato finale 2-1, ndr). Dopo la vittoria in campionato e Coppa di Germania, il Bayern è la grande favorita per la nuova stagione di Bundesliga. C’è voluta l’Inter di Mourinho (nella foto, una fase della gara) per impedire la tripletta al club bavarese (che quest’anno ha mantenuto la squadra praticamente intatta).

Gli addetti ai lavori ritengono che il Bayern resti la squadra da battere. Pur in assenza di acquisti di alto profilo, il ritorno di un buon numero di giocatori in prestito (su tutti il 20enne Toni Kroos) darà grande spessore a una squadra già invidiabile. “Tutti possono sempre migliorare – ha commentato il tecnico Louis Van Gaal al sito uefa.com -. Non voglio fare nomi, ma tutti i giocatori sono stati bravi la scorsa stagione. Chi non ha dato il proprio contributo lo sa”.

Wolfsburg e Stoccarda cercheranno di mettere i bastoni tra le ruote al Bayern. Il Wolfsburg presenta in panchina il nuovo tecnico Steve McClaren, primo inglese ad allenare una squadra di Bundesliga. Lo Stoccarda, a rischio retrocessione fino all’arrivo di Christian Gross la scorsa stagione, ha perso Sami Khedira, Aleksandr Hleb, Jens Lehmann e Roberto Hilbert: defezioni che sembrano allontanarlo dal gruppo delle favorite.

Anche il Werder Brema (avversario della Sampdoria nello spareggio di Champions League) è considerato un serio pretendente al titolo. Tutrtavia la partenza del regista Mesut Özil destinazione Real Madrid rappresenta un duro colpo per Thomas Schaaf.

L’Amburgo di Armin Veh (che portò al successo lo Stoccarda nel 2007), privo di distrazioni europee dopo il settimo posto dello scorso anno, cercherà di porsi tra i candidati al successo. “Non vogliamo fissare obiettivi – ha commentato Veh -, ma ovviamente lotteremo su tutti i fronti. Altrimenti, non sarei mai venuto ad Amburgo”.

Lo Schalke 04, che la scorsa stagione ha tenuto sulla corda il Bayern fino all’ultima giornata, sembra avere nuovamente le carte giuste: la partenza di Heiko Westermann, Rafinha e Kevin Kuranyi è stata compensata dagli arrivi di Christoph Metzelder e Raúl González.

L’acquisto di Raúl è messo in ombra solo dal ritorno di Michael Ballack al Bayer Leverkusen, che però non gode del favore dei pronostici.

Sa. Mig. – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Opinioni3 giorni fa

Serie A Femminile a rischio invasione straniere: rafforzare i settori giovanili

Passa anche attraverso il ruolo cruciale del settore giovanile di ogni singolo club la transizione verso il professionismo della Serie...

Editoriali2 settimane fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

✅ La crisi post-pandemica sta falcidiando i bilanci dei club europei. In misura ancora più significativa di quelli italiani, i...

Editoriali3 settimane fa

Serie A Femminile: ci sono voluti 50 anni per il professionismo

“Siamo fatti anche noi della materia di cui sono fatti i sogni: nello spazio e nel tempo di un sogno...

Editoriali1 mese fa

La Serie A Femminile scende a 10 club dal 2022-23: è una riforma affrettata?

👉🏽 La Divisione Calcio Femminile presieduta da Ludovica Mantovani, con il passaggio al professionismo, ha deciso che la serie A...

Editoriali1 mese fa

La Serie A Femminile passerà a 10 club: Morace storce il naso

Carolina Morace ha scelto di prendere parte a “Campionesse“, la docuserie di Rakuten Tv disponibile dal 2 dicembre che racconta...

Editoriali2 mesi fa

La Serie A verso il professionismo e il modello del Napoli Femminile

La lettera aperta indirizzata il 2 settembre scorso alla ct della Nazionale, Milena Bertolini, dal presidente del Napoli Femminile Raffaele...

Editoriali3 mesi fa

Serie A Femminile, un calcio che ha bisogno di ‘storie’

Eduardo Galeano è l’autore di uno dei libri più belli mai scritti per spiegare il mondo del pallone. “Splendori e...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi